iscrizionenewslettergif
Bergamo

Salti e cross: via libera alla pista delle Bmx di Loreto

Di Redazione1 ottobre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una pista per BMX

Una pista per BMX

LORETO — Si tratta di uno degli impianti sportivi più innovativi della regione e si trova nel quartiere di Loreto, in Largo Fabre. Stiamo parlando del circuito per biciclette Bmx che ha aperto i battenti questa mattina.

Durante una conferenza stampa convocata a Palazzo Frizzoni, l’assessore allo Sport Danilo Minuti – coadiuvato dai responsabili della Unione sportiva Loreto dallo sponsor che ha sostenuto l’iniziativa – ha illustrato le caratteristiche di questa nuova struttura, inaugurata con una manifestazione da 120 atleti durante l’estate, allorquando si è corso il primo Trofeo Bmx zone – Banca Popolare di Bergamo.

Il progetto elaborato dalla Sezione Marmotte della Unione Sportiva Loreto, cui è stata affidata in gestione la pista, prevede un periodo sperimentale di apertura al pubblico. In verità poche delle strutture italiane dedicate a questo sport, solo recentemente entrato nel novero delle discipline olimpioniche, prevedono e consentono l’accesso a chiunque sia interessato a cimentarsi nell’impegnativa serie di dossi e di curve paraboliche che rendono il tracciato assai impegnativo.

“Bmx zone” è il nome dell’impianto bergamasco, dal nome di una nuova disciplina sportiva (Bmx è l’acronimo di Bycicle Motocross) che estende i confini del ciclismo e della mountain bike, abbinando impegno tecnico e azione spettacolare.

Collocata nel cuore di una delle più attrezzate aree verdi e sportive della città, la pista disegnata da Ludovic Laurent, ct della nazionale italiana di Bmx, si snoda per 340 metri e si caratterizza per la spettacolare prima curva parabolica, decisamente più lunga di quelle standard.

Come detto la novità è quella delle due fasce orarie di libero accesso: il martedì, dalle ore 15 alle 18 per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni e il giovedì, dalle ore 18.30 alle ore 20.30, per la fascia d’età dai 15 anni in su. In ogni caso è prevista la sottoscrizione di un modulo di assunzione di responsabilità, a cura dei genitori o di maggiorenni espressamente indicati dai genitori, nel caso dei minori.

A questa opportunità, che per due mesi, al fine di far meglio conoscere sia l’impianto che la specifica disciplina della Bmx, sarà gratuita per tutti previa prenotazione presso la segreteria della pista negli orari indicati, si affianca il progetto di pista scuola che ha accompagnato la realizzazione del tracciato bergamasco. Infatti da sabato 3 ottobre, dalle ore 15 alle 18, prendono il via le attività della sezione Le Marmotte dell’Unione sportiva Loreto, finalizzate all’apprendimento della disciplina e all’organizzazione di allenamenti e gare. All’avvio dell’attività federale prenderà parte anche Antonio Silva, direttore tecnico della sezione abilità della Federazione ciclistica italiana. Peraltro la struttura bergamasca è già stata indicata come sede di allenamento della nazionale italiana di Bmx.

Ultimo avvertimento: la pista è ovviamente riservata solo a biciclette Bmx e sono rigorosamente obbligatori casco, ginocchiere, paragomiti, guanti, oltreché maglie a manica lunga e pantaloni lunghi

Svolta verde, il nuovo ospedale funzionerà con energia solare

Veduta aerea del nuovo ospedale di Bergamo TRUCCA -- Sarà un ospedale a energia solare quello nuovo in costruzione alla Trucca. Per ...

Droga: la Questura ordina raffica di controlli in città

La Questura di Bergamo BERGAMO -- Continua il giro di vite allo spaccio di stupefacenti fra i giovani. Per ...