iscrizionenewslettergif
Musica

Il sogno dei Pooh? Schiattare sul palco

Di Redazione30 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I Pooh in concerto

I Pooh in concerto

Quando si dice dedizione al lavoro. In un’intervista a Vanity Fair, i Pooh durante il loro ultimo tour, hanno dichiarato in maniera provocatoria che il loro sogno è quello di “schiattare sul palco”. E chi li conosce bene, ne è convinto fino in fondo.

Continuare o fermarsi dopo una lunghissima carriera? E’ l’interrogativo che i musicisti si stanno ponendo dopo l’abbandono di Stefano D’Orazio, una vita nella leggenda dei Pooh e che a 61 anni, chiude. Senza farsi mancare il tour finale che finisce stasera a Milano, al Forum di Assago.

Sarà l’ultima notte insieme? Che faranno gli altri tre, ovvero Roby Facchinetti (tastierista, 65 anni), Dodi Battaglia (chitarrista, 58) e Red Canzian (bassista,57)? “Non lo sappiamo – dicono in coro -. Cinquanta per cento andiamo avanti, cinquanta finiamo qui”.

Nell’intervista a Vanity Fair, Red ha detto: “Il nostro sogno è schiattare sul palco”, e c’è da credergli. I Pooh molto probabilmente non si fermeranno. L’intenzione era arrivare insieme al cinquantenario del 2016. Non ce l’hanno fatta. La decisione di Stefano “abbiamo dovuto condividerla per forza. Altrimenti l’avremmo offeso. E noi siamo suoi amici sul serio” dice Red. E Dodi: “Non la capisco, ma la rispetto”.

Insomma, il futuro è ancora indefinito anche se ci sarà, assicurano. “La voglia di continuare c’è – dice Dodi – dobbiamo capire come. Abbiamo bisogno di nuovi stimoli, grandi progetti, cose mai fatte prima. Per esempio lavorare con i più grandi musicisti internazionali”.

I Take That di nuovo insieme?

I Take That all'apice del successo Negli anni Novanta il loro successo non conosceva confini. Poi, come spesso accade al band ...

Bob Dylan in anteprima per i clienti Citybank

Bob Dylan I tempi cambiano e Bob Dylan, dopo aver suonato lo scorso anno a Bergamo, in ...