iscrizionenewslettergif
Politica

Ex caserme: via libera del Demanio, anche per il Diurno

Di Redazione30 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex caserma Montelungo

L'ex caserma Montelungo

BERGAMO — “Il documento è già predisposto. Il mese scorso abbiamo raggiunto l’accordo con il ministero dell’Economia e finanze e entro un mese firmeremo il protocollo d’intesa con l’Agenzia del Demanio per la riqualificazione delle caserme”. Lo ha detto questo pomeriggio il sindaco di Bergamo Franco Tentorio in una conferenza stampa a Palazzo Frizzoni.

Grazie all’interessamento dei parlamentari del Pdl Jannone e Fontana, l’iter che doveva passare al vaglio del ministero è stato accelerato. Il documento, che ora passerà in consiglio comunale per l’approvazione, è sostanzialmente quello annunciato nei mesi scorsi. Con l’ex caserma Montelungo che dovrà essere venduta o data in locazione al Comune, che potrebbe realizzare un contenitore “culturale” inserito nell’itinerario Accademia Carrara, via Pignolo, Città Alta. E con la riqualificazione delle ex caserme Colleoni, Flores, Scotti e Corridoni, per le quali il Comune farà da “intermediario” per il Demanio, procedendo alla vendita ma riservandosi una percentuale del 15 per cento massimo sulla cessione degli edifici recuperati.

Se il consiglio comunale approverà, come probabile, il protocollo d’intesa potrebbe essere firmato già il 16 ottobre, quando su delega del ministro Tremonti, il sottosegretario Luigi Casero e il presidente del Demanio Maurizio Prato saranno a Bergamo per gli ultimi dettagli dell’intesa.

“Siamo al penultimo passo – ha detto con soddisfazione l’assessore all’Urbanistica Andrea Pezzotta -, ora non manca che la delibera del Consiglio comunale per arrivare in tempi brevi a un accordo di programma che ci permetta di intervenire su zone in completo degrado come la Montelungo e valorizzare quelle aree all’interno della città. Credo che sia la volta buona”.

Oltre alle ex caserme sopra citate potranno essere della partita anche il Campo di Marte, ovvero l’area della Guardia di Finanza in via Grataroli, e certamente il Diurno, struttura storica chiusa da anni, sotto piazza Dante.

Penati: Franceschini non è più il segretario, bufera dentro il Pd

Scontro durissimo dentro il Pd, Franceschini messo in discussione ROMA -- Un tentativo di delegittimazione in piena regola. A pochi giorni dal congresso del ...

Pd, la maggioranza degli iscritti preferisce Bersani: 56 per cento

Pierluigi Bersani ha ottenuto la maggioranza delle preferenze degli iscritti al PD ROMA - Pierluigi Bersani ha il 56,5 per cento dei voti dopo che hanno votato ...