iscrizionenewslettergif
Val Cavallina

Spacciatore marocchino arrestato per due volte in tre giorni

Di Redazione28 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un'auto della polizia locale

Un'auto della polizia locale

SAN PAOLO D’ARGON — Probabilmente ha realizzato un record. Un marocchino senza fissa dimora di 42 anni è stato arrestato per due volte in tre giorni.

L’extracomunitario, in Italia da clandestino, è stato arrestato per la prima volta dalla polizia venerdì scorso durante un controllo. I suoi documenti ovviamente non erano in regola e come impone la legge, la questura gli ha dato il foglio di via. Violazione della legge sull’immigrazione Bossi-Fini.

Entro cinque giorni avrebbe dovuto abbandonare il territorio italiano. Figuriamoci. Senza un soldo in tasca, almeno così andava dicendo, arrivare al confine a piedi sarebbe stata un’altra impresa da primato. Non che il marocchino ci abbia provato. Anche perché, a quanto pare, qualcosa da fare ce l’aveva. E così è rimasto in provincia di Bergamo.

Nella notte fra sabato e domenica, gli agenti del Consorzio della Polizia dei Colli, che lo tenevano d’occhio, lo hanno arrestato di nuovo a San Paolo d’Argon. Se ne stava in via Volta a spacciare stupefacenti. Le forze dell’ordine che lo hanno pizzicato, lo hanno colto in flagrante mentre cedeva della droga a un altro extracomunitario. Durante la perquisizione, gli agenti gli hanno trovato addosso circa 100 grammi tra hashish e cocaina.

Ora per lui si aprono le porte del carcere. L’uomo dovrà rispondere di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Cocaina: arrestato spacciatore e trovata lista con indirizzi dei clienti

Un consumatore di cocaina GRUMELLO -- Lo hanno colto sul fatto. I carabinieri di Grumello hanno arrestato un marocchino ...

Gita di coscritti a Portofino e malore di gruppo: 31 bergamaschi in ospedale

Una splendida veduta di Portofino GRUMELLO DEL MONTE -- Potrebbe essere stato un dolce avariato a mandare in ospedale ben ...