iscrizionenewslettergif
Cultura

Ads: i dati di vendita dei giornali

Di Redazione28 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La vetrina dei quotidiani

La vetrina dei quotidiani

Nonostante la notevole flessione, è ancora il “Corriere della Sera” il quotidiano più diffuso d’Italia con una media di 581mila copie diffuse, settantamila in meno dell’anno scorso (-10 per cento). Lo certifica l’Ads (Accertamenti diffusione stampa). La rilevazione tiene conto del periodo tra luglio 2008 e giugno 2009.

Al secondo posto c’è “Repubblica” con 504 mila copie (-17 per cento; – 105mila copie). Terzo, il quotidiano gratuito “E Polis” con 483mila copie. Inseguono, a una certa distanza, “La Gazzetta dello sport” con 351 mila copie (il lunedì 447 mila); “Il Sole24Ore” con 316 mila (-7 per cento; – 25mila copie) e “La Stampa” stabile a 307 mila. A chiudere la speciale classifica “Il Corriere dello Sport” con 208 mila copie (il lunedì 248 mila); “Il Messaggero” con 207 mila copie; “Il Giornale” 177 mila; e “Il Resto del Carlino” 159 mila. Libero segna una flessione del 9,6 per cento, passando da 130mila a 118mila copie.

Nella stampa bergamasca, l’unico quotidiano cartaceo certificato, ovvero L’Eco di Bergamo, fa segnare una diffusione di 54.386 copie contro le 55.119 dell’anno precedente (-1,3 per cento). Stesso trend anche per le copie vendute che sono 40.786 contro le 41.271 del luglio scorso (-1,2 per cento).

Guarda tutti i dati Le rilevazioni Ads dei quotidiani

In Cittadella una mostra sulla mummia Oetzi

Oetzi, la mummia del Simulaun Il suo ritrovamento ha fatto gridare al miracolo e da allora, più volte è finito ...

Nature morte: in mostra le opere di Longaretti

Natura morta con fiori viola, di Trento Longaretti In occasione di “Invito a Palazzo 2009”, la Fondazione Credito Bergamasco propone la mostra “Longaretti. ...