iscrizionenewslettergif
Bergamo

La manifestazione pacifica di 500 studenti non rovina la festa a Percassi

Di Redazione28 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La manifestazione pacifica di questa mattina

La manifestazione pacifica di questa mattina

CENTRO CITTA’ — Più che una contestazione sembrava un happening. Sarà per la nutrita presenza di forze dell’ordine, sarà per l’assenza del ministro Gelmini, fatto sta che la temuta contestazione durante la consegna della laurea honoris causa ad Antonio Percassi non c’è stata.

Mentre dentro al Palazzo dei congressi Giovanni XXIII si teneva una cerimonia ufficiale per il quarantesimo anniversario della fondazione dell’Università di Bergamo, alla presenza delle più alte cariche cittadine e dei maggiori esponenti dell’imprenditoria e della società civile, fuori circa 500 ragazzi si riunivano per una presidio tutt’altro che turbolento.

Dopo aver gridato slogan in rima, al suono di bongos e tamburi, musica rap e amplificatori, gli studenti hanno occupato viale Papa Giovanni, piazzale Alpini e l’incrocio con via Paleocapa, srotolando striscioni di protesta e distribuendo volantini ai passanti.

I manifestanti denunciano la diminuzione degli organici, il licenziamento dei precari, il blocco delle assunzioni in una scuola che si fa sempre più privata. “Non meno grave – recita un ciclostilato distribuito – il problema della qualità dell’offerta formativa: sulle famiglie graverà un aumento dei costi per l’istruzione dei figli e un peggioramento dei servizi”.

Certamente i toni sono molto smorzati rispetto al comunicato al vetriolo diffuso nei giorni scorsi dal sedicente gruppo “Studenti e precari sulla cresta dell’Onda”. Il “No-Gelmini day”, così lo hanno chiamato gli organizzatori della protesta, continuerà nel tardo pomeriggio al Kilometro Rosso, dove è atteso il ministro dell’Istruzione.

Le guardie ecologiche ripuliscono via Rovelli

La via assediata dall'immondizia BORGO PALAZZO -- Hanno trovato di tutto, ma si sono rimboccati le mani e alla ...

L’inchiesta: la salute del mercato immobiliare bergamasco

Il centro di Bergamo BERGAMO -- La recessione su scala globale, ormai è arcinoto, non ha risparmiato nemmeno un ...