iscrizionenewslettergif
Bassa

Regolamento di conti: Olimpiade fra indiani finisce a coltellate

Di Redazione27 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ancora una giornata impegnativa per i Carabinieri

Ancora una giornata impegnativa per i Carabinieri

URGNANO — Scene del genere in Bergamasca non si vedevano da anni, forse da secoli. Un indiano è stato aggredito da un gruppo di connazionali che gli hanno staccato un dito, ferendolo poi a coltellate alla testa e all’addome. Tutto, a quanto pare, per un regolamento di conti.

E’ accaduto domenica pomeriggio a Urgnano, al centro sportivo, durante una sorta di Olimpiade per indiani e asiatici provenienti da tutta Italia. Presenti, per assistere alle gare di lotta libera e tiro alla fune, oltre mille persone. Fra queste anche un indiano di 35 anni, residente in Emilia Romagna. Doveva partecipare a una gara di tiro alla fune. Ma intorno alle 17.30 è stato aggredito da un gruppetto di connazionali nascosti da un turbante calato sul volto.

Gli aggressori hanno cominciato a picchiare l’uomo e presto hanno estratto un coltello. poi, nel parapiglia, si sono dati alla fuga davanti a diversi passanti esterrefatti e a due squadre di calcio femminile, che stavano disputando una partita nel campo adiacente.

Un regolamento di conti, sospettano i Carabinieri che hanno arrestato uno degli aggressori che è stato bloccato dagli organizzatori prima che potesse fuggire. La sua posizione ora è al vaglio degli inquirenti. Intanto, l’aggredito è stato trasportato dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Zingonia. Non sarebbe in pericolo di vita.

Blitz della polizia a Levate: arrestati due spacciatori

Una volante della Polizia LEVATE -- Il blitz è avvenuto dopo giornate di appostamenti. Gli agenti della squadra mobile ...

Furto in villa bifamiliare: sparite anche due auto

L'intervento dei Carabinieri COLOGNO AL SERIO -- E' stata una notte decisamente proficua quella fra sabato e domenica ...