iscrizionenewslettergif
Salute

Influenza A: in Lombardia 1,4 milioni di vaccini

Di Redazione25 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Lombardia si prepara ad affrontare la nuova influenza

La Lombardia si prepara ad affrontare la nuova influenza

Di vaccinare tutti gli studenti per l’influenza suina non se ne parla. E nemmeno di chiudere le scuole, se non nel caso di un’epidemia violenta. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità, Luciano Bresciani, intervenuto oggi a Bergamo agli Stati generali della sanità lombarda.

“Le dosi di vaccino destinate alla Lombardia – ha riferito Bresciani – sono 1,4 milioni. Saranno disponibili dalla fine di ottobre e utilizzate, su base volontaria, per i cittadini che sono fondamentali per la sicurezza: medici e infermieri, poliziotti, carabinieri e pompieri”.

Altre dosi saranno invece riservate ai cittadini con gravi patologie croniche, come diabetici e cardiopatici. Mentre agli anziani verrà riservata la vaccinazione tradizionale, per l’influenza stagionale. Senza la vaccinazione di massa per tutti gli studenti, si libereranno circa 800 mila dosi per i singoli cittadini che potranno chiedere al loro medico di essere vaccinati per la nuova influenza.

Importante non recarsi negli Ospedali se non in casi di reale necessità. Bresciani ha rinnovato l’appello a evitare di portare il virus dove ci sono persone già ammalate, quindi in condizioni più a rischio.

Vertice della Sanità bergamasca al Centro congressi

Il nuovo ospedale di Bergamo Arrivano a Bergamo quest'oggi gli "Stati Generali territoriali del sistema socio-sanitario" gli incontri voluti dalla ...

L’elisir di lunga vita? Mangiare fiori e piante

Uno splendido esemplare di glicine L'elisir di lunga vita? Mangiare fiori e piante spontanee. E' il segreto di Libereso Guglielmi, ...