iscrizionenewslettergif
Bergamo

Stadio: arrestati tre ultrà, tifosi del Catania bloccati fino a notte

Di Redazione24 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I poliziotti in assetto anti-sommossa

I poliziotti in assetto anti-sommossa

SANTA CATERINA — Sono cinque gli ultrà fermati per gli scontri avvenuti fuori dallo stadio Atleti Azzurri d’Italia prima e dopo la partita fra Atalanta-Catania. Si tratta di tre sostenitori dei nerazzurri di 30, 31 e 34 anni che sono stati arrestati e di altri due la cui posizione è al vaglio degli inquirenti.

I primi tre dovranno rispondere di rissa e violenza nell’ambito di manifestazioni sportive. Negli scontri, prolungati fino a notte inoltrata è rimasto ferito un poliziotto, Per lui la prognosi è di sette giorni.

Sono state ore di tensione in viale Giulio Cesare, prima , durante e dopo la partita.  Già all’arrivo dei tifosi etnei, scortati a bordo di un autobus Atb, ci sono stati i primi tafferugli in via Pinetti. Una sessantina di tifosi del Catania, memori degli scontri dello scorso anno nella città siciliana, sono venuti in contatto con gli atalantini. Si è scatenata una fitta sassaiola che non ha comunque portato a danni seri. I catanesi hanno obbligato l’autista del pullman a frenare e sono scesi: c’era stato un breve scontro a cinghiate con i rivali atalantini, senza nessun ferito. La polizia è intervenuta e ha disperso i contendenti, fermando cinque bergamaschi tradotti in questura per l’identificazione. La stessa scena rischiava di ripetersi davanti al Lazzaretto, dalle parti dell’ingresso ospiti, ma il consistente cordone di polizia ha placato gli animi.

Per tutta la partita la tensione è rimasta alta. I tifosi atalantini hanno chiesto a gran voce la liberazione dei loro compagni fermati, minacciando una reazione al termine della partita. Dopo il match i tifosi nerazzurri si sono radunati all’incrocio tra viale Giulio Cesare e via Lazzaretto, bloccando la strada all’uscita dei tifosi catanesi. Così i siciliani sono riusciti ad uscire dallo stadio solo intorno a mezzanotte e quaranta, quando gli ultrà atalantini hanno deciso di andarsene a casa. I supporter siciliani sono stati scortati dalla polizia in aeroporto dove sono riusciti a salire sul charter della squadra etnea.


Comital: protesta dei lavoratori davanti all’assessorato

La sede della Comital BERGAMO -- Scenderanno dalla Val Seriana tutti insieme col nuovo tram per radunarsi al civico ...

Incidenti allo stadio: rinviato a domani il processo agli ultrà nerazzurri

Momenti di tensione davanti allo Stadio BERGAMO -- Slitta a domani il processo per direttissima ai tre ultrà atalantini arrestati ieri ...