iscrizionenewslettergif
Politica

Pirovano taglia i cda delle società partecipate dalla Provincia

Di Redazione23 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede della Provincia

La sede della Provincia

BERGAMO — Un drastico taglio ai consigli di amministrazione delle società partecipate dalla Provincia. Lo ha deciso il presidente Ettore Pirovano, stabilendo che da oggi il Consiglio di amministrazione di Abm holding, nominato il luglio scorso dal presidente stesso, sarà lo stesso delle tre società controllate Vocem, Mistral e Bergamo Energia. Si tratta di una transizione verso la vendita del ramo energia e un segnale di discontinuità rispetto all’amministrazione precedente della Provincia.

Il piano prevede un abbattimento dei costi di circa un terzo. Si passerà dai  220mila euro l’anno lordi a circa 80mila. Saranno Gianangelo Benigni, commercialista di Caravaggio, i consiglieri Giorgio Jannone (deputato del Pdl) e Roberto Legramanti (sindaco leghista di Cologno al Serio) a gestire sia la società principale, sia le società satellite.

“Quella nelle società satellite sarà una prestazione a titolo gratuito” ha tenuto a precisare Pirovano. Il tentativo è quello di salvare il salvabile con meno costi possibili per la collettività. I componenti del Cda percepiranno solo il compenso per Abm holding: 30 mila euro lordi all’anno per il presidente e circa 25 mila euro per i consiglieri.

Il Centrosinistra interroga il Comune sulle BiGi

Il servizio di Bike-sharing BERGAMO -- Interrogazione del centrosinistra in consiglio comunale, a firma Angeloni, Vertova, Grossi, Bruni e ...

Poste di Zogno a rischio chiusura: la Lega chiede l’intervento di Tremonti e Scajola

Le Poste di Zogno rischiano la chiusura BERGAMO -- La vicenda delle Poste di Zogno, in perenne carenza di personale e a ...