iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta-Catania: la partita in diretta

Di Redazione23 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Capitan Cristiano Doni, l'Atalanta si affida ancora a lui

Capitan Cristiano Doni, l'Atalanta si affida ancora a lui

Bergamo – La prima di Conte in serie A, il ritorno a Bergamo dopo la disfatta di Bari. L’Atalanta è chiamata a dimostrare che la crisi non esiste, i giocatori adesso che è cambiato il tecnico non hanno più alibi.

Qualche problema di ordine pubblico prima della partita con ultras nerazzurri e siciliani venuti a  contatto nei pressi dello stadio Comunale di Bergamo.

Atalanta – Catania 0-0

Atalanta (4-4-2): Consigli, Garics, Bianco, Manfredini, Bellini, Padoin, Caserta (69′ Ceravolo), Guarente, Valdes, Doni (72′ Tiribocchi), Acquafresca. All. Conte

Catania (4-3-3): Andujar, Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano, Biagianti (84′ Plasmati), Carboni(76′ Izco), DelVecchio, Morimoto, Martinez (69′ Llama), Mascara. All. Atzori

Ammoniti: Andujar(C), Spolli(C), Martinez(C), DelVecchio(C), Silvestre(C), Bianco(A), Doni(A), Acquafresca(A), Bellini(A), Manfredini(A)

1′ : Atalanta molto aggressiva nei primi minuti di gioco, Padoin gioca sulla destra con Valdes dalla parte opposta. Doni e Acquafresca sono gli attaccanti e pressano molto alti i difensori siciliani.

15′ : Il Catania colleziona tre angoli consecutivi ma la prima vera occasione del match è per Cristiano Doni. Il numero 72 nerazzurro batte a colpo sicuro l’assist arretrato di Valdes, Spolli si immola e  salva tutto. Partita equilibrata, difesa bloccata per Conte con gli esterni di centrocampo che giocano molto alti.

30′: Ottimo il ritmo di gara, nell’Atalanta si vede già la mano di Antonio Conte. Garics e Bellini non sovrappongono mai, la posizione avanzata di Valdes e Padoin aiuta molto Acquafresca a non sentirsi troppo da solo. Due conclusioni da fuori area di Carboni gli unici squilli, Catania che non lesina interventi ai limiti del regolamento. Ammoniti Silvestre e Martinez.

45′: Molto attivo il cileno Vades sull’out sinistro. Due volte alla conclusione poco dopo la mezz’ora: nella prima Andujar non è preciso e regala un calcio d’angolo, nella seconda ottima respinta del portiere sudamericano. Il Catania reclama un rigore ma ha torto: l’intervento di Manfredini è rischioso ma pulito. Fioccano i cartellini gialli, Delvecchio, Bianco e Acquafresca finiscono sul taccuino dei cattivi.

PRIMO TEMPO: Dopo un solo minuto di recupero De Marco manda le due squadre al riposo. Buona Atalanta fino aa questo momento, grande movimento e continuua ricerca di trame palla a terra. Bene Doni, Valdes e Padoin. Ancora incerto Guarente, beccato dal pubblico per un paio di retropassaggi di troppo.

46′ Iniziata la ripresa, nessun cambio nell’intervallo. Conte chiede l’aiuto del pubblico e tiene in campo gli stessi undici di partenz. Anche Atzori, nonostante Bellusci abbia intensificato il riscaldamento, non presenta novità.

60′: Sempre molto alti i ritmi, Atalanta vicina al gol in apertura con una mischia furibonda davanti al portiere del Catania. Padoin dal fondo mette al centro, Acquafresca rifinisce per Guarente che perà lo colpisce calciando di prima. Il pubblico capisce il momento della squadra e l’urlo di incitamento sale altissimo.

75′: Primi cambi del match. Tiribocchi e Ceravolo per Doni e Caserta nell’Atalanta, Llama per Martinez nel Catania. Doni vicinissimo al gol su calcio di punizione: andujar miracoloso in angolo. Il Catania non spinge più come nel primo tempo ma vicina al gol con Spolli che centra la traversa: azione fermata per un fuorigioco. 

90′: Emozioni nel finale: Valdes vicino al gol di testa al 77′, Morimoto per il Catania che quasi mette in rete la beffa all’80’. Episodio clamoroso all’86’ : Tiribocchi recupera palla e mette in mezzo, il portiere del Catania Andujar fermaa con le mani fuori area ma l’arbitro e il guardalinee incredibilmente non fermano il gioco. Conte espulso per proteste segue gli ultimi quattro minuti di recupero da bordo campo.

FINALE: Dopo cinque minuti di recupero finisce 0-0 la sfida tra Atalanta  e Catania. Primo punto in classifica per i nerazzurri, prova generosa ma insufficente per battere un Catania ordinato ma spesso rinunciatario. Problema muscolare per Manfredini in pieno overtime. 

Fabio Gennari

Tutti allo stadio contro il Catania. L’Atalanta ha bisogno di voi

Contro il Catania ci vorrà l'aiuto di tutto lo stadio BERGAMO – Questa è da vincere. Come? Non importa. Ma è indispensabile vincere. Per i punti, ...

Atalanta, col Catania finisce 0-0 e arriva il primo punto

Jaime Valdes, positiva la sua prova contro il Catania (foto Mariani) BERGAMO – Doveva essere la serata del riscatto. E' arrivato il primo punto della stagione ...