iscrizionenewslettergif
Sport

Tutti allo stadio contro il Catania. L’Atalanta ha bisogno di voi

Di Redazione22 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Contro il Catania ci vorrà l'aiuto di tutto lo stadio

Contro il Catania ci vorrà l'aiuto di tutto lo stadio

BERGAMO – Questa è da vincere. Come? Non importa. Ma è indispensabile vincere. Per i punti, per il morale, per cancellare la delusione dei tifosi dopo l’umiliazione subita a Bari.

Atalanta – Catania non è la classica sfida tra disperate. Al Comunale scenderanno in campo due squadre piene di problemi.

Una incredibilmente così in basso dopo le ultime due splendide cavalcate, l’altra che arranca dopo aver sfiorato l’impresa contro la Lazio.

Il Catania sarà anche il primo ostacolo per Antonio Conte. Il neo tecnico atalantino è a Bergamo da pochissimo ma sta’ già lavorando a pieno regime insieme ai suoi ragazzi.

Pomeriggio intenso al suo arrivo lunedì, doppia razione il martedì e risveglio muscolare prima della gara. Servirebbe del tempo per imbastire una squadra con le sue idee. Non ce n’è e quindi ora più che mai tocca ai giocatori.

Undici scenderanno in campo, le scelte sono praticamente obbligate visto che Barreto e Talamonti sono infortunati e Doni rientrerà. Sarà sulle sue spalle gran parte della responsabilità, insieme ai senatori e al gioiellino Robert Acquafresca dovrà trascinare la squadra fuori dalle sabbie mobili della bassa classifica.

Siamo onesti. L’Atalanta di Bari è stata troppo brutta per essere vera. Gregucci ormai è il passato, la società ha praticamente ammesso l’errore sollevandolo dall’incarico e affidando a Conte le sorti nerazzurre. Uno degli uomini più importanti sarà Giampiero Ventrone, una specie di marine capace di far correre i suoi giocatori come dei forsennati. Per migliorare sotto quell’aspetto ci vorrà un po’ di tempo, adesso bisogna usare tutte le energie nervose per battere il Catania.

Bene o male, non importa. Però bisogna vincere. Nei novanta minuti contro gli etnei sarà determinante l’apporto della gente. Bergamo ama l’Atalanta, in questo momento sono tutti un po’ delusi dell’inizio di stagione e dopo la scoppola di Bari è dura chiedere aiuto.

Le contestazioni di solito si fanno per scuotere la squadra. Il cambio in panchina ha già assolto questo compito, quindi adesso la parola d’ordine diventa massimo sostegno.

Si gioca in notturna, tanti a quell’ora sono a cena con la famiglia e i più impegnati magari stanno chiudendo l’ufficio. Per chi può, per chi pensava di non esserci e per chi ha detto ‘me la guardo in tv’, l’invito è soltanto uno.

Riempite quello stadio, portatevi amici e parenti. Adesso l’Atalanta ha bisogno di tutti, Conte non ha la bacchetta magica. Il calore e la passione che il Comunale può trasmettere sono stati spesso decisivi. Mercoledì sera ce ne sarà un gran bisogno.

Probabili formazioni

Atalanta (4-4-2): Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Bellini; Valdes,Caserta,Guarente,Padoin; Doni,Acquafresca. All.: Conte

Catania (4-3-3): Andujar; Potenza,Silvestre,Spolli,Capuano;  Biagianti,Carboni,DelVecchio; Mascara,Morimoto,Martinez. All.:Atzori

Fabio Gennari

Ruopolo show, l’Albinoleffe espugna Mantova

Francesco Rupolo, decisivo a Mantova MANTOVA – Grande impresa esterna dell'Albinoleffe che al termine di una gara dominata per lunghi tratti ...

Atalanta-Catania: la partita in diretta

Capitan Cristiano Doni, l'Atalanta si affida ancora a lui Bergamo - La prima di Conte in serie A, il ritorno a Bergamo dopo la disfatta di ...