iscrizionenewslettergif
Politica

Provincia: Pirovano verso lo smantellamento di Abm2

Di Redazione22 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede della Provincia di Bergamo

La sede della Provincia di Bergamo

BERGAMO — Il presidente della Provincia Ettore Pirovano non ha mai fatto mistero che quella società, creata dal suo predecessore Valerio Bettoni, proprio non gli piacesse. E in campagna elettorale aveva detto che l’avrebbe rivoltata come un calzino. Ebbene, stando a quanto trapelato finora, il futuro dell’Abm2 potrebbe andare verso la chiusura.

La Provincia starebbe valutando la possibilità di chiudere la società di servizi a cui sono state affidate diverse opere tra cui il nuovo parcheggio dell’ospedale, la variante di Zogno, la progettazione della variante di Cisano Bergamasco, il nuovo collegamento tra Calusco e Terno D’Isola, la variante da Casirate ad Arzago, quella da Trescore a Entratico e alcuni tratti della Tangenziale Sud. La decisione, secondo quanto reso noto da Pirovano stesso, dovrebbe essere presa nel giro di qualche settimana.

Alla base della scelta di sciogliere o meno la società ci sarebbero i costi di gestione. Mentre le competenze verrebbero riportate all’interno della Provincia. Cambio di orientamento anche sull’Ato, l’organizzazione del servizio idrico integrato. La Provincia sta valutando l’ipotesi di cambiare lo statuto della società che prevede che il presidente sia lo stesso a capo della Provincia. Lo scopo è quello di evitare una gestione dell’acqua troppo centralizzata.

A differenza di Bettoni, Pirovano pensa bacino d’utenza con al massimo 160-170 mila abitanti e non un unico bacino da un milione e settantamila abitanti, gestito da un solo gruppo di dirigenti.

Lega e Pdl alla conquista delle Comunità montane

Il Lago di Endine BERGAMO -- L'obiettivo è chiaro: dopo aver vinto le elezioni nazionali, regionali, provinciali e comunali, ...

Il Centrosinistra interroga il Comune sulle BiGi

Il servizio di Bike-sharing BERGAMO -- Interrogazione del centrosinistra in consiglio comunale, a firma Angeloni, Vertova, Grossi, Bruni e ...