iscrizionenewslettergif
Economia

Redditi: i dipendenti dichiarano più degli imprenditori

Di Redazione21 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Strane come sempre le dichiarazioni dei redditi degli italiani

Strane come sempre le dichiarazioni dei redditi degli italiani

Siamo alle solite. I dati (parziali) del Fisco sulle dichiarazioni Irpef del 2008 raccontano una storia tutta italiana. Nel nostro Paese, su 41 milioni di contribuenti solo 75mila sostengono di guadagnare più di 200mila euro all’anno. Ovvero due persone su mille.

Di queste, ben 43mila (oltre la metà del totale) sono lavoratori dipendenti, statali e non. Ci sono poi 18mila pensionati e 20 mila lavoratori autonomi.

Ancora meno “ricchi” i titolari di imprese individuali: su oltre due milioni, in gran parte artigiani e commercianti, solo 6.200 hanno dichiarato un guadagno superiore ai 200mila euro. Un altro elemento: dei 380mila contribuenti che hanno dichiarato più di 100mila euro, 218mila erano lavoratori dipendenti.

I dati sono ancora provvisori, ma le proporzioni non sono troppo lontane dai dati definitivi. Una domanda è legittima: com’è possibile che in un Paese dove 230mila persone hanno comprato un Suv o un’auto di lusso, solo 17mila dichiarino un reddito superiore ai 300mila euro? Un analogo confronto riguarda i possessori di yacht, visto che la Guardia di finanza, durante i suoi controlli, ha scoperto che sono “nullatenenti” 6 proprietari su 10.

I lavoratori autonomi (per lo più professionisti) hanno dichiarato due anni fa 37mila euro di reddito medio, contro i 19mila dei lavoratori dipendenti. Non si capisce, però, come gli introiti di una ditta individuale possano risultare inferiori a quelli di un lavoratore dipendente: 18mila euro contro i 19mila di un dipendente.

Stando ai dati del Fisco, il 45 per cento delle 940mila società di capitale italiane, nel 2007 avrebbe chiuso in rosso il proprio bilancio. Questo prima della stangata provocata dalla recente crisi economica.

Scajola: la ripresa si sta rafforzando

Il ministro Claudio Scajola Dopo la produzione industriale (+1 per cento) e l'export extraeuropeo (+5 per cento), a luglio ...

Marcegaglia: detassare imprese e lavoratori

Emma Marcegaglia La ripresa c'è ma sarà lenta e difficoltosa. E' improntato a un cauto ottimismo l'incontro ...