iscrizionenewslettergif
Esteri

Vile attentato a Kabul: uccisi sei parà della Folgore, quattro feriti

Di Redazione17 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La disperazione del 186esimo reggimento dei paracadutisti della Folgore

La disperazione del 186esimo reggimento dei paracadutisti della Folgore

KABUL, Afganistan — “Un vile attentato”. Così il ministro La Russa ha definito l’attacco dei talebani contro un convoglio Nato, costato la vita ad almeno 6 soldati italiani. Altri quattro militari della Folgore sono rimasti feriti in modo grave. Quello di questa mattina a Kabul è uno degli attentati più sanguiosi che abbiano colpito il nostro esercito negli ultimi anni.

L’agguato – forse una kamikaze, forse una bomba – è avvenuto sulla strada che porta dal centro cittadino all’aeroporto di Kabul. Sia i morti che i feriti (che per fortuna non sarebbero in pericolo di vita) sono tutti del 186esimo Reggimento Paracadutisti Folgore di stanza a Siena. Tranne un ferito che Ë un militare dell’aeronautica.

Nell’esplosione sono rimasti coinvolti due blindati italiani “Lince” di scorta al convoglio. Lo confermano fonti del ministero della Difesa e dello Stato maggiore della Difesa. “Gli effetti sono stati devastanti”, ha sottolineato una fonte militare, confermando che le sei vittime sono tutte italiane.

Oltre ai nostri 6 militari morti ci sono, secondo il ministero della Difesa afghano, tra i civili, anche 10 vittime afghane e 55 feriti. I morti italiani sono invece quattro caporal maggiore, un sergente maggiore e il tenente che comandava i due blindati Lince coinvolti nell’attentato.

L’attentato di Kabul ha provocato l’immediato cordoglio del governo e di tutto il mondo politico italiano.

L’attentato Ë avvenuto alle 12.10 locali, le 9.40 in Italia, nei pressi della rotonda Massud, dove il traffico Ë rallentato per i controlli sui veicoli diretti verso l’ambasciata Usa, il comando Isaf e l’aeroporto. Con la terribile esplosione sono stati distrutti case e negozi sui due lati della strada.

Stando alle prime ricostruzioni, pare che un automezzo civile (una Toyota bianca secondo quanto ha riferito in Senato il ministro della Difesa Ignazio La Russa) con a bordo i due kamikaze e con un notevole carico di esplosivo sarebbe riuscito ad infilarsi tra i mezzi prima di esplodere.

Un portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha rivendicato líattentato. In un sms, il portavoce ha riferito che un uomo di nome Hayutullah si Ë fatto esplodere contro il convoglio militare dellíIsaf, nel centro della capitale.

Negli ultimi mesi, nonostante la massiccia presenza di forze armate internazionali, a Kabul si sono moltiplicati gli attacchi suicidi dei talebani. L’ultimo l’8 settembre scorso, quando un’autobomba ha ucciso tre civili davanti all’entrata della base aerea della Nato.

Aereo si schianta contro la torre di controllo: 11 italiani a bordo

ansa164144290408123746_big1 BANGKOK, Thailandia -- Un aereo della Bangkok Airways con 72 persone a bordo di cui ...

Terremoto e tsunami nel Pacifico: 100 morti

Lo tsunami del 2004 HONOLULU, Hawaii -- Un terremoto di 8 gradi della scala Richter ha generato un grande ...