iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Fabio Caserta suona la carica: a Bari in campo per vincere

Di Redazione16 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un contrasto aereo di Fabio Caserta (foto Mariani)

Un contrasto aereo di Fabio Caserta (foto Mariani)

ZINGONIA – Contro la Sampdoria,il suo esordio dal primo minuto è stato sicuramente positivo. Al fianco di Guarente esperienza, geometrie ed anche una buona dose di agonismo.

Fabio Caserta è il classico jolly, in mezzo al campo può ricoprire ruoli diversi senza troppe difficoltà e domenica si è visto.
L’assenza di Barreto probabilmente gli permetterà di giocare con buona continuità. Lui non si tira certo indietro ed è convinto che questo brutto momento passerà.

Fabio Caserta, un esordio positivo nonostante il risultato penalizzi ancora l’Atalanta.
Sono contento della mia prestazione, penso che la prova di tutta la squadra sia stata positiva e sicuramente non siamo stati fortunati. Nel calcio certi momenti possono capitare, sarà importante non abbassare la guardia e tenere alta la tensione continuando a lavorare.

Ma cosa non va in questa Atalanta?
Penso che abbiamo dimostrato di essere una buona squadra. Non facciamo gol, c’è qualcosa da migliorare con il lavoro ma domenica siamo stati davvero poco fortunati. In allenamento dobbiamo sistemare quello che non va, già dalla prossima gara si riparte alla ricerca dei tre punti.

Bari e poi Catania e Chievo. Un trittico importante, forse decisivo.
Pensiamo a fare risultato contro il Bari. Per me è un mezzo derby vista la militanza nel Lecce ma non conta. Dobbiamo cercare i tre punti, dopo penseremo alle altre partite. Ne abbiamo i mezzi, l’Atalanta ha un gran gruppo e sono certo che ne usciremo.

Con Caserta protagonista. Meglio centrale puro o dietro le punte?
Ho spesso giocato interno sinistro in uno schieramento a tre, posso giocare centrale a quattro oppure dietro le punte. Non cambia moltissimo, quello che conta è che la squadra ritrovi la via del gol smuovendo la classifica.

Dopo la partita di domenica il mister vi ha detto qualcosa in particolare?
Era arrabbiato come tutti noi per il risultato. Però ci ha fatto i complimenti per la prestazione ed anche noi siamo consapevoli che non è tutto da buttare. Sarà un campionato duro, nessuno regala niente e dobbiamo andare noi a caccia dei punti.

Fabio Gennari

Atalanta, Gregucci non molla: nei momenti di difficoltà mi esalto

Il tecnico atalantino Angelo Gregucci ZINGONIA – Le parole, in questo momento, servono a poco. Angelo Gregucci è come sempre ...

Atalanta, anche il Bari non ha mai vinto. E’ caccia al primo successo

Cristiano Doni, in campo nell'ultimo successo atalantino a Bari BERGAMO – Una non ha ancora perso, per entrambe la prima vittoria in campionato deve ...