iscrizionenewslettergif
Politica

Caso Impastato, Misiani (Pd): decisione stupida e ideologica

Di Redazione11 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il deputato del Pd Antonio Misiani

Il deputato del Pd Antonio Misiani

BERGAMO — “E’ una decisione stupida, dettata dall’ottusità ideologica”. E’ il commento di Antonio Misiani, deputato bergamasco del Pd, di fronte alla decisione del sindaco di Ponteranica di rimuovere dalla biblioteca la targa dedicata a Peppino Impastato, attivista siciliano di sinistra ucciso da sicari di mafia nel 1978.

“La Lega – continua Misiani – da anni racconta la storiella che la mafia riguarda solamente alcune regioni del mezzogiorno. Ma rimuovere il problema come se non esistesse è esattamente ciò di cui hanno bisogno i boss al Nord per continuare indisturbati a dominare il traffico di droga, riciclare il denaro sporco, mettere le mani su appalti e attività economiche e, nelle aree metropolitane, controllare pezzi di territorio. Per questo aveva ed ha senso anche a Ponteranica tenere viva la memoria di Peppino Impastato, così come accade in tante altre parti d’Italia. Perché il sacrificio di persone come Impastato, Falcone, Borsellino e tanti altri che hanno perso la loro vita lottando per la legalità non riguarda solo una parte lontana della penisola, ma tutti noi. E Peppino Impastato è un eroe italiano, un nostro eroe, che è bello ricordare anche nella biblioteca di un piccolo comune della provincia di Bergamo”.

Il “Comitato per Marino” scrive al resto del Pd

Il candidato alla Segreteria nazionale del PD, Ignazio Marino Il "Comitato Bergamo per Marino", dopo l'affollata assemblea provinciale dello scorso 8 settembre, scrive agli iscritti ...

Caso Impastato, Oriani (Pdl): non condividiamo la scelta del sindaco leghista

Peppino Impastato PONTERANICA -- "Il Popolo della Libertà non condivide la scelta e i metodi usati ...