iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, Ferreira Pinto di nuovo in campo. E domenica spazio a Ceravolo

Di Redazione10 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il brasiliano Adriano Ferreira Pinto

Il brasiliano Adriano Ferreira Pinto

ZINGONIA – Ceravolo subito, Ferreira Pinto tra poco. La consueta amichevole settimanale disputata dall’Atalanta sul centrale di Zingonia contro il Villa D’Almè, vinta per 9-0 con tripletta di Padoin, doppietta di Acquafresca e reti di Tiribocchi, Valdes, Pellegrino e Bellini, ha riservato un paio di sorprese molto interessanti.

Il rientro dopo circa sei mesi del brasiliano Ferreira Pinto, seppur solo per una manciata di minuti, fa ben sperare per il futuro e conferma come il peggio sia ormai alle spalle.

Con lui in campo Gregucci potrà schierare i due esterni dell’anno scorso, Padoin tornerà a sinistra e tutta la manovra dovrebbe risetirne positivamente.

Il campionato però non aspetta, domenica arriva la Sampdoria ed una soluzione serve subito. Come già successo sette giorni fa contro il Pergocrema, il mister pugliese ha proposto sulla fascia destra Fabio Ceravolo, giovane attaccante arrivato dalla Reggina.

Le sue doti di velocista, l’abitudine a puntare l’avversario e la buona ricerca del fondo sono armi che potrebbero tornare molto utili nella sfida contro i blucerchiati.

Da quella parte la Sampdoria schiera Stankevicius che non è sicuramente un marcatore puro. Affrontarlo con un attaccante esterno può essere importante anche in considerazione del ritorno a sinistra di Simone Padoin, giocatore intelligente capace sia di spingere che di contenere garantendo gli equilibri di squadra.

L’escluso quindi sarebbe Jaime Valdes, finora sempre schierato dal primo minuto senza che il suo apporto sia mai risultato decisivo. Oltre alla scelta dell’esterno destro, gli impegni con le Nazionali creano un altro bel grattacapo a Gregucci.

Vicino a Guarente è ballottaggio tra Barreto, Radovanovic e Caserta. Il primo è tornato solo giovedì sera dal Paraguay, nel successo per 1-0 contro l’Argentina che è valso la qualificazione al prossimo Mondiale, Barreto ha giocato 70 minuti che sommati al lungo viaggio potrebbero condizionarlo.

Radovanovic è la scelta più logica, a Cesena in Coppa Italia giocò dall’inizio in una situazione analoga. Anche lui però è stato fuori per circa dieci giorni con la under 21 serba e quindi resta in piedi la candidatura di Fabio Caserta.

L’allenamento di oggi, ore 17 a porte chiuse, e la rifinitura di domani saranno importanti per valutare le condizioni dei nazionali. Le alternative non mancano, qualcosa magari si rischia soprattutto con Ceravolo all’esordio assoluto ma le premesse non sono affatto male.

Fabio Gennari

Domenica si corre la StraBergamo dei record

Domenica si corre la StraBergamo BERGAMO -- Si corre domenica la 33esima edizione della Strabergamo, la manifestazioni podistica ormai entrata ...

Tifosi, nuovo stop. Bari-Atalanta vietata ai bergamaschi

Ultras bergamaschi a Cesena, unica trasferta finora concessa BERGAMO – Il giro di vite è già iniziato. Le recenti dichiarazioni del Ministro dell’Interno ...