iscrizionenewslettergif
Bergamo

Retata della Polizia contro la prostituzione: fermate 11 romene e un milanese

Di Redazione8 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La prostituzione alla luce del sole

La prostituzione alla luce del sole

BERGAMO — Giro di vite alla prostituzione sulle strade di città e provincia. La Questura di Bergamo ha deciso di intensificare il controllo per cercare di ostacolare il mercimonio di corpi che regolarmente avviene alla “luce del sole”, sulle grandi arterie viari di scorrimento, attorno alla nostra città e non solo.

In particolare saranno tenute sotto osservazione la zona di viale Pirovano, in città, e la zona di Lallio, sulla strada 525 che porta verso Dalmine. Proprio qui, la notte scorsa, si sono concentrate le pattuglie della squadra volante di Bergamo e del reparto prevenzione crimine di Milano.

Nella retata sono cadute in molte. Numeri che la dicono lunga sulle dimensioni del fenomeno. Undici ragazze romene sono state portate in Questura per accertamenti. Altre due (una equadoregna e una albanese) sono state denunciate per violazione della legge Bossi-Fini. Identificate altre due ragazze e un transessuale.

Durante i controlli gli agenti hanno trovato un 41enne di Milano dentro un furgone parcheggiato al lato della strada. Dentro c’erano altre due prostitute e vario materiale utilizzato dalle lucciole. L’uomo è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione. Il sospetto è che il furgone fosse utilizzato per le esigenze delle ragazze e come luogo per incontri con i clienti.

Zuffa a bottigliate fra boliviani ubriachi bloccata da Alpini e Carabinieri

Piazzale Alpini a Bergamo, in pieno centro città CENTRO CITTA' -- Quando i fumi dell'alcol fanno effetto non c'è minaccia che tenga. Nonostante ...

Esami di riparazione, primi risultati: 10 per cento di bocciati

Uno sguardo ansioso ai risultati "E vabbè ripeterò l'anno". Paolo ha appena visto il tabellone degli esami di riparazione e ...