iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Giovane ustionato al volto da cocktail alla fiamma

Di Redazione8 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il cocktail B52

Il cocktail B52

CURNO — È stato investito da una fiammata che gli ha provocato ustioni di secondo e terzo grado al volto e al torace. Si trova ricoverato al Centro ustioni dell’ospedale «Borgo Trento» di Verona il ventiduenne che lunedì sera è rimasto gravemente ustionato dalle fiamme di un cocktail «B52».

L’incidente è avvenuto verso le 22.30 nella parte esterna del bar “Era l’ora” di Curno. Secondo una prima ricostruzione, il giovane è stato investito da una fiammata sprigionata dal cocktail, che viene servito appunto alla fiamma.

Un cocktail che, viste le conseguenze, forse andrebbe servito con un grado di sicurezza elevato dieci. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Curno. Secondo quanto riferito dai responsabili del locale a scatenare le fiamme sarebbe stato un errore del giovane, che si trovava a pochi metri dal bancone, a provocare l’innesco del preparato.

Diametralmente opposta la versione dei familiari della vittima che chiamano in causa il barman che avrebbe chiesto il favore al giovane di accendere il cocktail mentre lui finiva di versare i liquori. Fatto sta che il 22enne, investito da una fiammata, è rimasto gravemente ustionato. Subito soccorso dal barman e dal 118 è stato portato agli Ospedali Riuniti di Bergamo e poi trasferito al centro specializzato in ustioni di Verona.

Fiera Sant’Alessandro: toro fugge durante la manifestazione

La corsa verso la vittoria del toro BERGAMO -- Per qualche istante, vedendo passare quel toro in fuga, hanno pensato di essere ...

Prostituzione, prosegue il giro di vite: due arresti a Lallio

Ragazze sfruttate dal giro della prostituzione LALLIO -- Nuova retata della Polizia nell'ambito di una vasta e prolungata operazione volta a ...