iscrizionenewslettergif
Libri

Pubblicati i verbali delle riunioni di Hitler

Di Redazione3 settembre 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mussolini e Hitler

Mussolini e Hitler

Escono per la prima volta in italiano i resoconti delle riunioni che Hitler teneva ogni giorno con i vertici del suo Stato maggiore. Di circa 103 mila fogli dattiloscritti, poco più di mille sono stati salvati dal rogo del 1945 e ora sono destinati a scatenare polemiche e rianalisi storiche.

Sì perché, da quanto risulta dai verbali, almeno per la parte italiana, il Fuerher era ben consapevole di un possibile tradimento del nostro paese dopo la caduta di Mussolini.

Le registrazioni delle quotidiane riunioni di Adolf Hitler vanno dal settembre 1942, quando il Führer, in seguito ad alcune divergenze con la Wehrmacht, ordinò che ogni parola pronunciata nel corso degli incontri fosse stenografata, fino all’aprile del 1945.

Poi decise di bruciare tutte le carte. Gli americani riuscirono a recuperarne alcune. Usciti in Germania negli anni Sessanta a cura dello storico Helmut Heiber, questi documenti permettono di ascoltare la parole di Hitler in presa diretta e smentiscono molti tentativi dei militari di gettare sul Führer tutta la colpa della sconfitta.

Nel primo volume de “I verbali di Hitler” (Libreria Editrice Goriziana, traduzione di Flavia Paoli, pp. 692, € 38) c’è la parte relativa all’Italia. Si tratta del resoconto di una riunione tenuta alle 21.30 del 25 luglio 1943. Il Duce è appena caduto e Badoglio dice di voler continuare la guerra con i tedeschi. Hitler, ignaro del fatto che Mussolini è già stato arrestato, non si fida. Parlando con i capi del comando supremo Wilhelm Keitel e Alfred Jodl, grida al tradimento. E poi sbotta urlando che bisogna occupare Roma e prendere in mano la situazione. Un piano che scatterà implacabile qualche mese più tardi, dopo la resa italiana dell’8 settembre.

Trentamila copie per “Viaggio di nozze a Teheran”

La foto di copertina del libro Sta avendo un successo editoriale di grande rilievo l'ultimo libro contro il fanatismo religioso di ...

A Jon Krakauer il premio Bancarella sport

La locandina del film tratto dal libro di Krakauer Jon Krakauer con "Nelle terre estreme" ha vinto il 46esimo Premio Bancarella Sport, trovando il ...