iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Atalanta, Consigli: in casa possiamo battere qualsiasi avversario

Di Redazione28 agosto 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Consigli durante l'allenamento

Andrea Consigli durante l'allenamento

ZINGONIA — Genoa, ma non solo. Le parole di Andrea Consigli, splendida giovane realtà dell’Atalanta e del panorama nazionale, raccontano il momento dei nerazzurri.

La sfortuna contro i biancocelesti, le speranze in vista dell’esordio casalingo di domenica ma anche un pensiero per Acquafresca ed un sogno chiamato Nazionale.

Andrea Consigli, iniziamo dalla gara di Roma. Buona prestazione e risultato bugiardo…

Dispiace davvero, perdere non è mai piacevole e quando non lo meriti dà ancora più fastidio. Abbiamo concesso poco alla Lazio, nell’occasione di Rocchi è arrivato il loro vantaggio ma la nostra pressione, soprattutto nella ripresa, meritava qualcosa in più.

Domenica arriva il Genoa, qualificato in coppa e reduce dal successo in rimonta sulla Roma.

Credo che ormai i rossoblù si possano considerare una grande squadra. Sono una bella realtà del nostro calcio, quest’anno con le partenze di Milito e Motta hanno cambiato qualcosa ma sono arrivati giocatori importanti e guardando le prestazioni non sembrano averne risentito.

Tutto vero. Avversario forte ma l’Atalanta dovrà cercare i tre punti.

Noi in casa possiamo vincere contro chiunque. Lo abbiamo già dimostrato,  c’è rispetto per l’avversario ma più che ai loro punti deboli dobbiamo pensare ad esaltare le nostre caratteristiche. Ci vorranno cuore, ritmo e concretezza: dovremo stare attenti alla loro organizzazione cercando di colpirli con le armi che abbiamo.

Sicuramente mancherà Floccari, vista la sua abilità questo è positivo.

Egoisticamente dico che è meglio così. Mi dispiace per il suo infortunio, spero recuperi al più presto e possa riprendere a far vedere sul campo quello che a Bergamo conosciamo bene.

Parliamo di Acquafresca, tuo grande amico. Il doppio errore di Roma come l’ha vissuto?

Era dispiaciuto, certe occasioni di solito non le sbaglia però credo sia stato un episodio. A Cesena l’ha messa subito e ci ha permesso di passare il turno, contro la Lazio ha sbagliato ma non preoccupatevi perchè si rifarà sicuramente.

Ultima domanda, la Nazionale. Dopo l’Europeo Under 21 sogni una chiamata di Lippi?

Sinceramente non ci penso. Devo lavorare e far bene con l’Atalanta, questa stagione sarà importante e sono sicuro che un rendimento di alto livello qualcuno mi noterà. Se poi non dovesse arrivare nessuna chiamata non importa, alla fine del campionato partirò per le vacanze per riposare in vista della prossima stagione.

Fabio Gennari

Col Villa D’Adda finisce 4-0 senza Doni, Guarente e Padoin: ma domenica ci saranno

Cristiano Doni a riposo precauzionale, con il Genoa ci sarà CALUSCO D'ADDA -- Simone Padoin, Tiberio Guarente, Cristiano Doni. Nella lista consegnata prima dell’amichevole di Calusco ...

Atalanta, Gregucci ci crede: a Bergamo venderemo cara la pelle

Doni ha recuperato, contro il Genoa ci sarà ZINGONIA – Adesso ci vogliono anche i tre punti. Dopo la bella ma sfortunata prestazione ...