iscrizionenewslettergif
Italia

Capitali all’estero: 170mila italiani sotto la lente del fisco

Di Redazione13 agosto 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede dell'Unione banche svizzere Ubs

La sede dell'Unione banche svizzere Ubs

ROMA — Sono 170.000 i casi tenuti sotto osservazione dal fisco nell’ambito delle indagini contro i paradisi fiscali. Lo ha detto il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera.

“Abbiamo in questo momento – ha detto Befera – 170.000 nominativi sotto indagine”. Il numero uno delle Entrate ha dunque citato alcuni esempi: “Abbiamo una lista di 500 nominativi circa sequestrati ad un avvocato svizzero recentemente arrestato alla procura di Milano, abbiamo una lista di conti presenti presso Ubs Italia che si presume abbiano qualche riferimento con Ubs Svizzera, abbiamo poi la lista già nota di detentori di capitali nel Liechtenstein”.

“Non abbiamo deciso di perseguire i miliardari. Abbiamo deciso, lo ha deciso il governo, di intensificare l’azione nei confronti di tutti coloro che hanno capitali detenuti illegalmente all’estero. Questo è il nostro obiettivo. La nostra azione è allargata, su tutti i fronti, stiamo operando a 360 gradi”.

Maroni: dall’8 agosto via libera alle ronde ma con regole ferree

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni ROMA -- Dall'otto agosto si parte con le ronde. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno ...

Protezione Civile: il racconto della missione fra i terremotati dell’Abruzzo

Foto di gruppo per i volontari della Protezione civile di Bergamo Una squadra formata da 5 volontari del Gruppo di Protezione Civile del Comune di Bergamo ...