iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, iniziano gli impegni ufficiali. Finora Barreto il più presente, Tiboni il cecchino

Di Redazione10 agosto 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Edgar Barreto in azione

Edgar Barreto in azione

BERGAMO — Con l’allenamento in programma questo pomeriggio alle 17 parte la stagione degli impegni ufficiali in casa Atalanta.

A differenza di quanto avvenuto finora infatti, Gregucci e i suoi ragazzi inizieranno con il lavoro pensando alla partita vera, quella che vale tre punti.

Fatti salvi eventuali rinvii decisi dalla Lega, il Comunale è indisponibile e l’Atalanta potrebbe chiedere di non giocare in campo neutro a Ferragosto, si inizia a fare sul serio ed il pre-campionato si può considerare concluso.

I nerazzurri hanno disputato otto amichevoli, considerando i match di 45’ minuti di Alzano come due gare separate. Avversari di caratura diversa, impegni spesso ravvicinati e piena rotazione degli uomini a disposizione: con 28 reti realizzate e 6 subite il bilancio è positivo, si poteva forse far meglio in fase difensiva ma calci piazzati e qualche amnesia quando le gambe non girano sono da mettere in preventivo.

Il giocatore più impiegato è stato il nuovo acquisto Edgar Barreto, 410’ minuti per lui, seguito a ruota da Tiribocchi (388), Guarente (375) e Padoin (370). Proprio il giovane jolly friulano è l’unico insieme a Garics che Gregucci ha sempre messo in campo:  dai dilettanti del MonteBaldo fino agli arabi dell’Al Hilal una continuità importante che dimostra quanto il mister faccia affidamento su di loro.

Ma chi è il bomber di questo primo scorscio di stagione? In termini assoluti, sono capitan Doni ed il giovane Cristian Tiboni a sbaragliare la concorrenza grazie alle cinque reti messe a segno. Se per il leader atalantino è un primato abbastanza normale, oltre alle marcature un costante lavoro di raccordo e piccole perle di calcio per i compagni, altrettanto non si può dire per l’ex veronese cresciuto nel vivaio.

Tiboni ha segnato un gol ogni 48 minuti, meglio di Doni (57,4), Acquafresca (4 reti, media 86,25) e Tiribocchi (a quota 2, media 194). Cremonese e Iraklis Salonicco le vittime illustri del biondo granatiere nerazzurro che a 21 anni merita di giocare con buona continuità nel campionato cadetto perchè ha stoffa, sarebbe un peccato lasciarlo in tribuna a prender polvere.

Fabio Gennari

Tim Cup, sarà Atalanta-Cesena. Albinoleffe fuori con la Spal

Tim Cup 2009/2010 BERGAMO -- Sarà il Cesena il primo avversario di Tim Cup per l’Atalanta di Gregucci. I ...

Lutto nel calcio: è morto il trevigliese Orlando Rozzoni

Il trevigliese Orlando Rozzoni TREVIGLIO -- E' mancato l'8 agosto all'età di 72 anni Orlando Rozzoni, ex calciatore, uomo di ...