iscrizionenewslettergif
Italia

Inchiesta corruzione a Bari: centrosinistra nella bufera

Di Redazione31 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I Carabinieri hanno perquisito le sedi regionali dei partiti

I Carabinieri hanno perquisito le sedi regionali dei partiti

BARI — Perquisizioni a tappeto dei Carabinieri in quattro sedi di partiti del centrosinistra a Bari. Su richiesta del pubblico ministero Desirè Digeronimo che indaga su un presunto intreccio tra mafia, politica e affari nella gestione degli appalti pubblici nel settore sanitario, i militari dell’Arma hanno messo sotto inchiesta 15 persone tra cui l’ex assessore regionale alla Sanità Alberto Tedesco, ora senatore del Pd.

I Carabineri hanno perquisito le sedi regionali di Pd, Socialisti, Prc e Lista Emiliano. Gli accertamenti disposti dal magistrato, riguardano l’ipotesi di illecito finanziamento pubblico ai partiti in riferimento al periodo compreso dal 2005 ad oggi, comprese le ultime elezioni al Comune di Bari.

Smentite invece le voci di perquisizioni anche alla sede di Sinistra e Libertà. Quindici, dicevamo, le persone indagate. Per il senatore del Partito Democratico Alberto Tedesco, il magistrato ipotizza l’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, alla concussione, al falso, alla truffa; per alcuni reati ci sarebbe anche l’aggravante di aver favorito un’associazione mafiosa.

Giordano torna a Mediaset, Feltri al Giornale

Il bergamasco Vittorio Feltri BERGAMO -- Giro di valzer nell'informazione che fa capo al gruppo Berlusconi. Mario Giordano lascia ...

Vittorio Feltri, addio burrascoso a Libero e futuro con l’elmetto (dorato) al Giornale

Vittorio Feltri BERGAMO -- L'addio a Libero, raccontano i testimoni, non è stato proprio dei più cordiali. ...