iscrizionenewslettergif
Economia

Quasi 700 aziende metalmeccaniche in crisi

Di Redazione30 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La crisi ha colpito circa 680 aziende metalmeccaniche bergamasche

La crisi ha colpito circa 700 aziende bergamasche

La crisi economica che sta interessando il nostro Paese ha colpito pesantemente anche la Bergamasca. Nel settore metalmeccanico, le aziende colpite nella nostra provincia sono 679 su un totale di  4.412 in Lombardia. La crisi nella nostra regione sta creando problemi a quasi 138mila lavoratori, di cui 29mila bergamaschi.

E’ questo quanto emerge dal 26esimo rapporto sul settore metalmeccanico della Lombardia condotto dalla Fim-Cisl Lombardia e presentato ieri. I dati riguardano il primo semestre del 2009.

La nostra città, una delle province più industriali d’Italia, è sicuramente una realtà a rischio, come afferma Ferdinando Uliano, segretario provinciale della Fim-Cisl di Bergamo. “Il problema – sottolinea il leader sindacale – è che la situazione sta peggiorando e, dal punto di vista qualitativo, siamo a una fase di svolta”.

Aeroporto: la Sacbo investe 60 milioni in infrastrutture

L'aeroporto di Orio al Serio Vertice quest'oggi all’aeroporto di Orio al Serio tra gli azionisti di Sacbo, i componenti il ...

Tracollo Franco Chiesa: sindacati e Provincia cercano soluzione

Il Chiesa Store di Bergamo Dopo la cessione delle filiali di Cantù, Romano di Lombardia e Villa d’Adda rimangono ancora ...