iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta: ecco i calendari, a Bergamo si decide la stagione

Di Redazione29 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il calendario dell'Atalanta per la stagione 2009/2010

Il calendario dell'Atalanta per la stagione 2009/2010

BERGAMO — Adesso bisogna soltanto affrontarle. Tutte quante, una dopo l’altra. Commentare i calendari non è mai facile, bastasse giocarli sulla carta i campionati ne saremmo tutti capaci.

Momenti di forma, impegni ravvicinati e cali di rendimento sono tutte componenti fondamentali di una stagione, anche per questo affrontare una squadra all’inizio o a metà del guado può essere profondamente diverso.

Il cinquantesimo esordio in campionato dell’Atalanta in serie A sarà sul campo della Lazio domenica 23 agosto e per tutti quelli che credono al destino le prime tre giornate hanno un sapore particolare.

L’allenatore che poteva essere ma che poi non è arrivato, Ballardini, l’ultimo cannoniere ed il condottiero capace di entusiasmare la gente nelle due stagioni appena passate. Floccari con il Genoa e Del Neri con la Sampdoria saranno i primi ospiti al Comunale ed un saluto speciale è prevedibile da parte di tutto lo stadio.

Partire bene sarà importante. Nelle prime sette giornate l’Atalanta giocherà quattro volte in casa ed anche se gli avversari sono di tutto rispetto, oltre alle due genovesi Catania e Milan, si può fare molto bene considerando anche come sul terreno amico questa squadra ha offerto prestazioni di grande spessore.

Altro aspetto importante riguarda le tre settimane con impegni ravvicinati. Bari, Catania e Chievo sono il menu di fine settembre con Parma, Livorno e Cagliari in programma l’ultima di ottobre. Eccezion fatta per la Juventus, i bianconeri chiuderanno il trittico del ritorno preceduti da Livorno e Cagliari al comunale, tutte le gare vedranno Doni e compagni impegnati al cospetto di concorrenti dirette alla salvezza. Stessi problemi di classifica, di fatica e gestione delle forze per organici simili  dove le individualità saranno decisive e all’Atalanta certamente non ne mancano.

Il concetto fondamentale è quello che prima o dopo bisogna affrontarle tutte, certamente ricevere al Comunale le big prima del giro di boa di metà stagione, tranne la Fiorentina, ha i suoi vantaggi.Nel ritorno ad esempio saranno gli scontri diretti per la salvezza le gare dove i tifosi dovranno sostenere al massimo l’Atalanta e ricevere Siena o Bologna è meglio rispetto a Milan o Juventus.

I momenti più difficili? Sulla carta solo il trittico Roma, Fiorentina, Inter è pericoloso perchè nelle restanti giornate c’è un bel mix tra avversarie di prima, seconda e terza fascia.

I nerazzurri oggi meritano sicuramente di stare nel mezzo, giornata dopo giornata potremo capire se l’unico obiettivo deve restare la salvezza o se si può pensare in grande. L’inizio è impegnativo ma tutti sono in rodaggio, speriamo che quello dei nostri finisca presto e si possa riprendere subito a raccontare nuove, indimenticabili imprese.

Fabio Gennari

Atalanta: Tiribocchi, Acquafresca e Doni per un trio d’attacco stellare

Simone Tiribocchi BRENTONICO, Trento -- E’ stato il primo acquisto della nuova stagione. Insieme a Robert Acquafresca ...

L’Atalanta agguanta la vittoria nel finale: 3-1 alla Cremonese

Jaime Valdes, autore della prima rete contro la Cremonese BRENTONICO, Trento -- Continua a suon di vittorie la preparazione dell’Atalanta in vista della prossima ...