iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta batte l’Alense 10-2, Doni in gran forma

Di Redazione23 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristiano Doni è già in atmosfera campionato

Cristiano Doni è già in atmosfera campionato

BRENTONICO — Atalanta, buona anche la seconda. Nonostante le gambe imballate dal grande lavoro atletico di mercoledì, i nerazzurri superano abbastanza agevolmente i dilettanti dell’Alense (eccellenza trentina) con un comodo 10 a 2.

Come annunciato domenica dopo l’esordio, Gregucci mette in campo tutti gli effettivi a disposizione eccezion fatta per Talamonti fermo per un fastidio al ginocchio e del giovane Tiboni. Nella formazione iniziale davanti a Consigli giocano le seconde linee con Layun e Peluso esterni e Capelli con Pellegrino centrali chiaro segnale di come i titolari saranno impiegati domenica contro il ChievoVerona nella gara in programma a Trento.

Pronti via e arriva il vantaggio dell’Alense con Ponticelli, Cristiano Doni sale in cattedra e colpisce due traverse in rapida successione prima della doppietta dalla distanza firmata Radovanovic che ribalta il risultato.

Le occasioni da rete per i nerazzurri si sprecano, super lavoro per il portiere avversario che si salva più volte fino alla deviazione di Tiribocchi che prima del riposo insacca un cross di Valdes dalla sinistra.

Coppola per Consigli è l’unico cambio dell’intervallo, l’Alense segna subito il 3-2 con Menolli ma è il primo gol del messicano Layun in maglia nerazzurra dopo una bella azione personale a ripristinare subito le distanze.

Gregucci dopo un’ora rivoluziona l’Atalanta, dentro la difesa titolare e tutti gli altri a disposizione tranne Tiboni: Doni è chiamato agli straordinari(giocherà tutta la partita) in coppia con Acquafresca e l’intesa si vede subito quando il puntero piemontese scodella per il capitano che fa 5-2.

Padoin e Barreto scrivono il loro nome sul tabellino prima del gran finale in cui Acquafresca e capitan Doni chiudano i conti con le personali doppiette. Buone indicazioni sia nel primo tempo, Radovanovic e Caserta positivi a centrocampo, che nella ripresa con il messicano Layun sempre convincente ed un Cristiano Doni in gran spolvero dietro all’ultimo arrivato Acquafresca che davanti alla porta non sbaglia.

Fabio Gennari

Atalanta – Alense 10-2
Atalanta 4-4-1-1(Primo tempo): Consigli; Layun, Capelli, Pellegrino, Peluso; Madonna, Radovanovic, Caserta, Valdes; Doni; Tiribocchi. All: Gregucci
Atalanta 4-4-2 (Secondo tempo): Coppola; Layun, Capelli(15’st Bianco), Pellegrino (15’st Manfredini), Peluso (15’st Bellini); Madonna (15’st Garics), Radovanovic (15’st Barreto), Caserta (15’st Guarente), Valdes (15’st Padoin); Doni (35’st Tiboni); Tiribocchi (15’st Acquafresca). All: Gregucci

Reti: 6’ Ponticelli(A), 25’ e 31’ Radovanovic(A), 40’ Tiribocchi(A), 4’st Menolli(A), 11’st Layun(A), 21’st e 36’st Doni(A), 26’st Padoin(A), 30’st Barreto(A), 32’st e 41’st Acquafresca(A)

La Blu Basket rescinde il contratto con Luca Gamba

TREVIGLIO -- Dopo l’annuncio a giugno del neo coach Morandi, degli acquisti di De Min, ...

Atalantino al 100 per cento: adesso Garics è felice

Al centro della foto Gyorgy Garics BERGAMO -- A lui le cose a metà non piacciono proprio. Su quella fascia con ...