iscrizionenewslettergif
Sport

L’atalantino Costinha dato per morto su Wikipedia: ma era uno scherzo

Di Redazione22 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Costinha (a sinistra) con Garics

Costinha (a sinistra) con Garics

BERGAMO — Molti tifosi lo farebbero volentieri a fette. Su internet lo hanno dato persino per morto, sacrificato in una notte di plenilunio al ritiro di Brentonico. Ma il sacrificio alla Dea di Costinha per fortuna è avvenuto solo in maniera virtuale, su Wikipedia.

“Il Sacrificio Umano – si è letto ieri per qualche minuto sulla celebre enciclopedia internet – è avvenuto la notte di lunedì 20 luglio 2009, durante il ritiro della squadra a Brentonico (TN), il giocatore venne immolato alla Dea durante un rito propiziatorio pagano. Catturato da un manipolo di ultras, venne prontamente macellato e fatto arrosto su di un altare allestito al centro del campo. Il sacrificio umano si concluse con un banchetto, nel corso del quale giocatori e tifosi si nutrirono delle costinhe del compagno, bevendo Valcalepio dalla Sacra Coppa Delle Coppe del 1987-88”.

Ecco la pagina messa su Wikipedia che annunciava il sacrificio del portoghese

Ecco la pagina messa su Wikipedia che annunciava il sacrificio del portoghese

Uno scherzo di cattivo gusto, ovviamente. Poi il macabro riferimento è sparito dalla rete. Già sparire è il verbo che si adatta meglio alla situazione. Il giocatore portoghese è assente in distinta. Nessuna chiamata dallo speaker. La sua Lamborghini è rimasta a Bergamo. Il mistero, però, è presto risolto.

Costinha è a Brentonico dall’inizio del ritiro. Si allena senza intoppi ma il suo contributo all’Atalanta si ferma lì. “L’oggetto misterioso” si appresta ad iniziare la sua terza stagione da non-giocatore. Difficile definire diversamente uno che ha messo assieme poco più di cinquanta minuti in maglia nerazzurra, continuando a rispettare l’accordo dorato che ogni anno gli frutta oltre 700mila euro.

Fabio Gennari

Atalanta: abbonamenti a gonfie vele, sfiorata quota 6300

Ottima la campagna abbonamenti BERGAMO -- La società ha chiamato, i tifosi finora hanno risposto. Alla grande. Lunedì sera ...

Padoin, l’importanza del jolly nell’Atalanta

Il centrocampista atalantino Padoin al ritiro di Brentonico (foto Daniele Zeni) BERGAMO -- Dove lo metti sta. Ragazzi così, in una squadra di calcio, servono come ...