iscrizionenewslettergif
Bergamo

Operaio muore sul cantiere del Nuovo Ospedale. Il sindacato accusa: precise responsabilità

Di Redazione15 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giornata nera sul cantiere. Gli operai costernati e la Polizia (foto Mariani)

Giornata nera sul cantiere. Gli operai costernati e la Polizia (foto Mariani)

TRUCCA — E alla fine c’è scappato il morto. Grave incidente nel primo pomeriggio al cantiere del Nuovo Ospedale di Bergamo. Un operaio ha perso la vita sul lavoro. Sul posto ci sono la Polizia e gli inquirenti per valutare la dinamica dell’incidente.

Secondo una ricostruzione, Mario Soggiu – questo il nome della vittima – aveva 57 anni, era originario di Alghero, in Sardegna, e residente a Bonate Sopra. Oggi, al suo primo giorno presso il cantiere del Nuovo Ospedale, stava lavorando al quarto piano di una delle torri. Doveva installare alcuni tubi. Attorno alle 2, poco dopo il pranzo, ha perso l’orientamento all’interno della struttura, finendo su una scala buia, non munita di corrimano. Forse per distrazione o forse per un malore, l’uomo è caduto per un paio di metri battendo la testa su un gradino. Fatalmente. Nessuno, in realtà avrebbe visto quanto è accaduto. Il poveretto è stato ritrovato già esanime da un altro lavoratore.

Il sindacalista della Fiom-Cigl Martino Signori

Il sindacalista della Fiom-Cigl Martino Signori (foto Mariani)

Durissima l’analisi dei rappresentanti sindacali che da tempo vanno denunciando le carenze di sicurezza del cantiere. “Si è trattato dell’ennesimo incidente sul lavoro che si poteva evitare” ha detto il segretario generale della Fiom-Cigl di Bergamo Martino Signori, giunto subito sul posto. “Questo cantiere è come un labirinto e, da quanto ci risulta, la scala non aveva i necessari impedimenti di sicurezza. In altre parole non c’erano le protezioni che la legge prevede. Ci sono dunque delle precise responsabilità che la magistratura dovrà accertare”.

E in serata è arrivata una comunicazione ufficiale dell’azienda ospedaliera. “La Direzione dei Riuniti – si legge in un comunicato – esprime il proprio cordoglio  ai familiari della vittima. La dinamica dei fatti non è ancora chiara, ma sono da escludere cause connesse allo svolgimento del suo lavoro. L’uomo è stato trovato, al termine di una pausa di lavoro, riverso a terra e privo di conoscenza, in un’area estranea alle sue mansioni, su una scala interna di una torre dove attualmente l’accesso è vietato. Sono in corso i necessari approfondimenti da parte della autorità giudiziaria cui la Direzione dell’ospedale sta offrendo il massimo della collaborazione”.

Bene la maturità: bocciato solo uno su cento

Buoni i risultati degli studenti bergamaschi BERGAMO -- Siamo un'isola felice. Almeno per quel che riguarda le scuole superiori. Si perché ...

La Regione dà il via libera al Piano case

La Regione ha dato il via libera al piano case BERGAMO -- Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato a larga maggioranza il progetto di ...