iscrizionenewslettergif
Scuola

Maturità: tremila bocciati in più dello scorso anno

Di Redazione13 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Quest'anno gli studenti bocciati alla maturtià sarebbero 15mila, 3mila in più rispetto allo scorso anno

Quest'anno gli studenti bocciati alla maturità sarebbero 15mila, 3mila in più rispetto allo scorso anno

ROMA — Stando ai primi dati provenienti dal Ministero dell’Istruzione, quest’anno sarebbero 15mila gli studenti bocciati all’esame di maturità, tremila in più rispetto allo scorso anno.

L’anno scorso i bocciati all’esame di Stato alle superiori furono il 2,5 per cento del totale, vale a dire circa 12mila studenti. Quest’anno, invece, la percentuale sembrerebbe raggiungere il 3,1 per cento, circa 3mila studenti in più del 2008.

I dati non sono ancora definitivi, ma l’aria che tira non è certo buona. Cosa è successo quest’anno? Il ministro Gelmini ha commentato così le prime stime: “Non fa mai piacere quando un ragazzo viene bocciato, ma la scuola deve assumere il compito di educare ed è giusto premiare chi si impegna durante l’anno. Ci deve essere una differenza tra chi si dedica allo studio e chi no”. E aggiunge: “Una scuola che promuove tutti è una scuola che non fa il bene del ragazzo”.

Oltre ai non ammessi, è aumentato anche il numero degli studenti sospesi. Sono infatti ben 30mila i ragazzi che hanno riportato almeno un’insufficienza e che quindi quest’estate dovranno darsi da fare per recuperare il debito entro l’inizio del prossimo anno scolastico. La situazione alle medie non è migliore. Quest’anno la percentuale dei non ammessi all’esame di terza media è del 4,4 per cento, rispetto al 2,1 per cento dello scorso anno. Vale a dire circa 12mila studenti in più rispetto al 2008. E quest’anno ha pesato tanto anche il voto in condotta. Sono 9500 gli studenti bocciati a causa del loro comportamento, di cui 6500 alle superiori.

Il primato del maggior numero di non ammessi all’anno successivo spetta agli istituti professionali con il 23 per cento del totale. A seguire gli istituti tecnici (16,3 per cento) e l’istruzione artistica (16 per cento). Al liceo scientifico il 6,6 per cento dei giovani non è passato all’anno successivo, al liceo linguistico il 5,1 per cento, mentre al liceo classico solo il 4,8 per cento.

Scuola: nuove sezioni a Cologno, interrogazione parlamentare della Lega

Il parlamentare della Lega Giacomo Stucchi ROMA -- Risolvere la situazione in cui versa la scuola di Cologno al Serio e ...

Dote scuola per 34mila studenti bergamaschi

Oltre 34mila ragazzi bergamaschi beneficeranno della Dote scuola Boom di richieste della "Dote scuola" per l'anno scolastico 2009-2010. Nella Bergamasca saranno oltre 34mila ...