iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Turismo

Aeroporto, tre milioni di passeggeri nel primo semestre

Di Redazione13 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'aeroporto di Orio al Serio

L'aeroporto di Orio al Serio

In netta controtendenza rispetto alla situazione del sistema aeroportuale italiano, che nei primi 6 mesi dell’anno ha subito una vera e propria emorragia di passeggeri, lo scalo di Orio al Serio fa segnare un nuovo incremento di viaggiatori.

Secondo i dati diffusi dalla Sacbo, nel primo semestre dell’anno i passeggeri in transito nell’aerostazione bergamasca sono stati oltre 3 milioni e 280 mila, con una crescita del 4,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Si tratta di un vero e proprio record: per la prima volta il numero dei soli passeggeri di linea ha superato i tre milioni, nonostante un calo dei voli del 3,9 per cento.

Anche giugno è andato a gonfie vele, con un saldo attivo del movimento passeggeri. Sono stati oltre 645mila i viaggiatori transitati dallo scalo bergamasco: il 6,2 per cento in più rispetto al giugno 2008.

Resta invece negativa rispetto al 2008 la movimentazione delle merci. Complice l’economia in difficoltà, sono state circa 49mila le tonnellate spostate nel primo semestre di quest’anno, il 25 per cento in meno rispetto all’anno precedente.

Dunque, in questo momento è il traffico passeggeri a trascinare l’aerostazione bergamasca. E dire che gli aeroporti del resto d’Italia vedono profondo rosso anche in questo settore.

Da gennaio a maggio i passeggeri negli scali italiani sono diminuiti dell’8,1 per cento (sono stati 48 milioni) rispetto allo stesso periodo del 2008 (quando erano oltre 52,2 milioni).

A conti fatti, si tratta di una perdita di oltre 4 milioni di passeggeri. Se poi si confrontano maggio 2009 con lo stesso mese di un anno prima, la flessione è stata del 4,1 per cento. Lo rivelano i dati raccolti da Assaeroporti, l’associazione dei gestori aeroportuali. In contrazione anche il traffico europeo e intercontinentale, fra il 7 e il 10 per cento.

Malpensa fa segnare un risultato negativo pari a – 18,8 per cento nei cinque mesi iniziali 2009. Circa 6,7 milioni i passeggeri contro gli 8,2 milioni dell’anno prima, anche se il mese di maggio ha visto un incremento.

“La crisi non è superata – spiegano dalla Sea, la società che gestisce anche Linate – ma il dato è incoraggiante. Al netto del dehubbing (ovvero la scelta di Alitalia di puntare su Fiumicino come hub principale per i voli intercontinentali, ndr), Malpensa è l’unico dei grandi aeroporti che cresce. Le azioni industriali intraprese stanno dando risultati”.

Orio: un Airbus e nuove rotte per la Wizz Air

Un Airbus A320 della Wizz Air sulla pista di Orio Novità in vista per la compagnia aerea polacca Wizz Air di stanza anche all'aeroporto di ...

New York, la città dai mille gusti

Una splendida immagine di Central Park E' tempo di vacanze. Se non sapete ancora dove andare, ecco una bella meta estera ...