iscrizionenewslettergif
Sport

Tennistavolo: l’Olimpia ingaggia Simone Persico

Di Redazione9 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

img_1877jpg

BERGAMO — Nonostante la sosta per le vacanze, l’Olimpia, società di tennistavolo di Borgo Palazzo, è al lavoro per preparare la prossima annata sportiva, approntare formazioni in grado di ben figurare nei rispettivi campionati, e portare ancora più appassionati verso questo sport.

Per questo è stato perfezionato l’ingaggio si Simone Persico, albinese doc ed uno dei più forti giocatori bergamaschi. Attualmente seconda categoria, Persico ha iniziato a praticare il tennistavolo all’età di 7 anni, e sotto il suo tecnico di allora Giovanni Savoldi sono cominciati ad arrivare i primi titoli regionali e le vittorie ai tornei nazionali giovanili, tanto da portarlo ad essere convocato per diversi raduni regionali e nazionali.

In seguito il passaggio al TT Bergamo ha segnato la sua crescita definitiva, portandolo fino alla posizione 25 in classifica assoluta, e fino a campionati di B1 (peraltro con Quaglia e Bonazzi che ora ritrova all’Olimpia).

Dopo diversi anni nella società bergamasca l’atleta di Albino si è poi mosso dapprima verso il TT Camuno di Gratacasolo per disputare la serie A2, ed in seguito a Ripalta Cremasca, società dove ha militato fino alla scorsa stagione, in serie B1.

Punti di forza del suo gioco, un gran controllo di palla e un ottimo dritto, che gli permettono di compiere pochi errori, ed indurre invece gli avversari allo sbaglio.

Un giocatore molto completo, che torna a Bergamo con grandi stimoli, in una società con la quale da sempre ha ottimi rapporti visti gli allenamenti che spesso ha sostenuto tra le mura della palestra dell’Istituto Agrario.

A sua detta, sicuramente punto fondamentale a favore dell’Olimpia è stato l’ambiente che conosce da molto tempo (in rossoblu è il fratello Matteo), ed i progetti sia di crescita del settore giovanile, che di ambizioni e risultati, che la società ha.

Inutile dire che la dirigenza l’ha voluto anche per il fatto che si tratta di un giocatore bergamasco, che può dare davvero molto alla città. A Ripalta Cremasca, Simone ha sfiorato la promozione in serie A2 venendo sconfitto ai playoff. Dunque viene da noi con forti ambizioni: innanzitutto di salvare la formazione il prima possibile (quest’anno le retrocessioni saranno addirittura 4), e in secondo luogo, perché no, di strizzare l’occhio a un’eventuale promozione.

Sicuramente il neo-rossoblu ha anche ambizioni per continuare a far crescere il settore giovanile, e dare il suo apporto anche come sparring e tecnico.

Dunque un altro pezzo da novanta all’Olimpia, che vedrà quindi la prima squadra composta appunto da Simone Persico, Diego Quaglia, Paolo Bonazzi, Gualtiero Medolago e Simone Burini. Una formazione insomma che potrebbe davvero risultare protagonista.

Centrocampo: l’Atalanta ha acquistato il leccese Caserta

Fabio Caserta, il neoacquisto dell'Atalata a centrocampo BERGAMO -- Ha deciso, ha firmato e si addirittura già allenato con l'Atalanta. Parliamo del ...

Dentro la festa della Dea: il racconto del nostro inviato

L'arrivo di Bellini e Guarente, mentre Plasmati sbandiera, in un bagno di folla DAL NOSTRO INVIATO -- Da Pedrengo a Orio, i ragazzi della curva ne hanno fatta ...