iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bassa

Marocchini fuggono contromano, poi speronano i Carabinieri: 4 feriti

Di Redazione7 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una gazzella dei Carabinieri

Una gazzella dei Carabinieri

TREVIGLIO — Stavolta l’ha fatta davvero grossa. Un marocchino di 27 anni, inseguito dalle pattuglie dei Carabinieri di Brembate sotto e Romano di Lombardia, ha provocato tre incidenti, in cui sono rimaste coinvolte 4 persone finite in ospedale, fra cui due militari dell’Arma.

Il marocchino si è dato alla fuga in auto senza esitare a percorrere contromano strade e rotonde pur di non farsi catturare, seminando il panico fra gli automobilisti.

Tutto è cominciato intorno alle 22 di ieri notte. La centrale operativa dei Carabinieri di Treviglio ha segnalato alle pattuglie il furto di un’auto avvenuto poco prima. Una gazzella ha scorto la vettura vicino a un kebab nella zona di Verdellino. Al volante c’era un marocchino già noto alle forze dell’ordine per vetture rubate.

Alla vista dei Carabinieri l’extracomunitario ha caricato a bordo un connazionale, acceso il motore e dato a una fuga precipitosa, senza esitare tratti stradali contromano. E infatti si è scontrato violentemente con due veicoli. Ad avere la peggio sono stati due automobilisti di 50 e 33 anni, di Brembate e Bottanuco, feriti e portati all’ospedale di Zingonia.

La fuga però non si è fermata. Nei pressi di un centro commerciale i due fuggitivi hanno speronato volontariamente un’auto dei Carabinieri che li stava inseguendo. Feriti due militari dell’Arma, se la caveranno con una prognosi di pochi giorni.

Poi i fuggiaschi sono ripartiti in retromarcia verso il casello di Capriate, trascinando dietro di sé un Carabinieri che li aveva afferrati.

L’inseguimento è ripreso, da Bonate Sotto a Seriate, poi a Gorlago, finchè i due non sono stati bloccati da una pattuglia dei carabinieri di Romano a Cortenuova, nei pressi del Cosmopolitan.

Resistenza a pubblico ufficiali, danneggiamenti. Ecco i reati contestati ai due fuggiaschi che ora si trovano in carcere. Il marocchino alla guida dovrà rispondere anche di guida senza patente. L’extracomunitario era già noto ai Carabinieri per furto, ricettazione, stupefacenti. Sulla sua fedina penale anche una denuncia per rapina. Arrestato nelle scorse settimane dai Carabinieri di Capriate, è stato rimesso in libertà dopo il processo per direttissima. Pochi giorni fa era stato controllato dai Carabinieri di Treviglio, perché alla guida di un’altra auto rubata e denunciato nuovamente per ricettazione.

Magrebini tamponano italiana poi le rubano l’auto

Un'auto dei Carabinieri VERDELLINO -- Sembrava un semplice tamponamento e invece si è trasformato in un furto ...

Cologno: tenta rapina alle Poste e dà fuoco allo sportello

I Carabinieri davanti allo sportello incendiato COLOGNO AL SERIO -- Momenti di puro terrore nel primo pomeriggio alle Poste di via ...