iscrizionenewslettergif
Sport

Crisi anche nella pallavolo: a rischio tre società bergamasche

Di Redazione7 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La squadra dell'Olimpia Agnelli (Photo courtesy of www.olimpiapallavolo.it)

La squadra dell'Olimpia Agnelli (Photo courtesy of www.olimpiapallavolo.it)

BERGAMO — Sono davvero tempi duri per l’economia. E la crisi sembra aver colpito anche la pallavolo. Sono infatti a rischio tre società di volley maschile e alcuni club potrebbero dover ripartire da un campionato regionale.

Le tre società a rischio sono l’Olimpia Agnelli, lo Scanzorosciate e l’Aurora Seriate. La prima, dopo aver rinunciato alla categoria B1, si trova in difficoltà nel trovare una società disposta a cederle i diritti di B2. Lo Scanzorosciate, invece, sembrerebbe aver deciso di non iscriversi alla B2. L’Aurora per il momento resta alla finestra. 

Così, mentre l’anno scorso Bergamo vantava una squadra in B1 e quattro in B2 – Aurora Seriate, Costa Volpino, Scanzorosciate e Cisano – quest’anno  il rischio è di un’ecatombe.

Sulla situazione dell’Olimpia Agnelli è il presidente della società, Angelo Agnelli ha spiegato la rinuncia con motivi economici: costi degli ingaggi, delle trasferte e delle gare e hanno così deciso di rinunciare alla B1. Impossibile per ora trovare un’altra società disposta a vendere i diritti di B2, anche se ci sono due squadre bergamasche che potrebbero rinunciare a questa categoria. Sia lo Scanzorosciate sia l’Aurora Seriate intanto mantengono la loro posizione attendista.

Barreto, parla il procuratore: accordo vicino con l’Atalanta

Edgar Barreto con la maglia della nazionale del Paraguay BERGAMO -- L’accordo è vicino, siamo ai dettagli. Per l’annuncio invece si dovrà aspettare ancora ...

Quarta punta: l’Atalanta e la pista del carioca Eder

Il brasiliano Eder BERGAMO -- Brasiliano, classe 1986, sedici gol all’attivo nell’ultimo campionato di serie B. Il biglietto ...