iscrizionenewslettergif
Economia

Valseriana: bando regionale sui distretti commerciali

Di Redazione3 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nuovo bando per le imprese del commercio

Nuovo bando per le imprese del commercio

Appuntamento da non perdere per le imprese commerciali della Valseriana.  Venerdì 3 luglio, alle 20.45, nella Sala Caffi delle Scuole elementari di Ponte Nossa si terrà la prima assemblea sulle opportunità offerte dal nuovo bando regionale sui distretti commerciali. L’incontro è rivolto ai commercianti e agli esercenti del comune di Ponte Nossa, Parre e Piario: un centinaio di attività commerciali che operano nei tre comuni dell’Alta Valle Seriana. All’incontro saranno presenti i funzionari di Ascom e Confesercenti, rispettivamente Roberto Ghidotti e Claudio Re, e i sindaci dei tre comuni, Francesco Ferrari per Parre, Angelo Capelli per Ponte Nossa e Pietro Visini per Piario.

L’incontro di Ponte Nossa è la conseguenza di un primo approccio tra Ascom e Confesercenti e le Amministrazioni comunali di Clusone, Ponte Nossa, Rovetta, Parre e Piario. Nei giorni scorsi i funzionari delle due associazioni di categoria hanno illustrato ai Comuni le opportunità offerte dal nuovo bando regionale sui Distretti del commercio, che prevede la stesura di un progetto di valorizzazione del commercio condiviso fra amministrazioni e commercianti su diverse tematiche: dal marketing e comunicazione all’animazione e promozione, alla riqualificazione dell’ambiente urbano, all’accessibilità, alla sicurezza fino alla gestione di servizi in comune. Se il progetto venisse approvato, sia i Comuni che i commercianti fruirebbero di contributi a fondo perduto fino ad un massimo del 50 per cento del costo degli interventi proposti.

Il bando regionale, che è stato pubblicato venerdì 5 giugno 2009 sul bollettino della Regione Lombardia , si è aperto lo scorso 15 giugno e scade il 30 luglio 2009. I fondi messi a disposizione dal Pirellone ammontano a 20 milioni di euro e sono ripartiti su base provinciale in funzione del peso demografico. A Bergamo sono stati assegnati stanziamenti per 2,6 milioni di euro.

Possono presentare richiesta di finanziamento tutti i Comuni lombardi, esclusi i capoluoghi di provincia, i beneficiari dei bandi Pics e quelli che hanno avuto accesso ai contributi del primo bando per la promozione dei distretti del commercio; aggregazioni di almeno tre Comuni nel caso di enti locali con meno di 25 mila abitanti, singolarmente (o comunque in aggregazione) nel caso di Comuni con almeno 25 mila abitanti.

Il distretto dell’Alta Valle Seriana comprende i comuni di Clusone, Rovetta, Ponte Nossa, Parre e Piario.

Da oggi Telecom dà un taglio alle tariffe

telecom-italia Buona notizia per chi trascorre tanto tempo al telefono. Da oggi, primo luglio, Telecom Italia ...

Accordo sindacati-banche: mutui sospesi per le famiglie in difficoltà

Una filiale della Banca Popolare di Bergamo che, insieme alla Bcc di Treviglio, ha firmato il protocollo con i sindacati Rate del mutuo sospese per le famiglie messe in forte difficoltà della crisi economica. E' ...