iscrizionenewslettergif
Politica

Incidenti simulati e furti d’auto: Stucchi scrive al ministro Maroni

Di Redazione3 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro dell'interno Roberto Maroni

Il ministro dell'interno Roberto Maroni

BERGAMO — Ricordate il rocambolesco furto d’auto di qualche giorno fa a Verdellino? Sì, quello in cui una signora al volante di una Bmw è stata tamponata volontariamente da due nordafricani che poi, mentre la poveretta compilava la constatazione amichevole, le hanno rubato l’auto? Ebbene la vicenda è finita in parlamento. Quattro onorevoli bergamaschi della Lega – Giacomo Stucchi, Nunziante Consiglio, Pierguido Vanalli e il presidente della Provincia Ettore Pirovano – hanno presentato un’interrogazione parlamentare al ministo dell’Interno Maroni e al ministro della Difesa La Russa per chiedere maggiori controlli ed evitare il dilagare del fenomeno.

Oltre alla vicenda di Verdellino, denunciano i leghisti “nei mesi scorsi nella provincia di Bergamo si sono verificati molti altri episodi analoghi, in cui i malviventi hanno simulato incidenti stradali, per poi derubare gli ignari automobilisti, a volte picchiati e altre minacciati con coltelli per costringerli a consegnare soldi e oggetti di valore”. E allora, secondo i parlamentari è arrivato il momento di mettere mano alla questione. “Questo tipo di azione criminale, nonostante l’impegno encomiabile delle forze dell’Ordine, è divenuta nella bergamasca un fenomeno tristemente diffuso e, considerando la difficoltà d’identificare i criminali, rischia di allargarsi a macchia d’olio e di essere emulato con facilità”.

Pertanto i leghisti chiedono ai ministri di “se non ritengano opportuno di dover intervenire con urgenza e tempestività, al fine di intraprendere, con i mezzi e le modalità proprie, soprattutto potenziando le strutture delle forze dell’Ordine, urgenti iniziative, per porre fine a questi fatti criminosi, individuandone i responsabili dei furti descritti in premessa e tutelando la sicurezza dei cittadini bergamaschi”.

Palafrizzoni: i bizzarri conteggi del presidente del consiglio

Un passaggio del primo consiglio comunale Questi i fatti. Per eleggere il presidente del consiglio comunale di Bergamo ci sono volute ...

Congresso Partito democratico: Martina si schiera con Bersani

Il segretario del Pd lombardo, il bergamasco Maurizio Martina BERGAMO -- "Sto con Bersani". Così il segretario regionale del Pd, il bergamasco Maurizio Martina, ...