iscrizionenewslettergif
Italia

Il pacchetto sicurezza è legge: l’immigrazione clandestina diventa reato

Di Redazione3 luglio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'immigrazione clandestina diventa reato

L'immigrazione clandestina diventa reato

ROMA — Con 157 voti a favore, tre astenuti e 124 contrari il “pacchetto sicurezza è diventato legge. Il Senato questo pomeriggio ha dato il via libera definitivo al disegno di legge che contiene fra le altre cose l’introduzione del reato di immigrazione clandestina e la possibilità di utilizzare ronde in città.

Hanno votato a favore Lega e Pdl, contrari il Pd, l’Italia dei Valori e l’Udc. Il via libera al provvedimento è stato accolto con favore dal governo e dalla maggioranza. Esultano il ministro Maroni e la Lega. Mentre il leader dei democratici Franceschini ha parlato di «un danno per il Paese».

Dura reazione anche da parte del Vaticano. Monsignor Marchetto, segretario del Pontificio consiglio per la pastorale dei migranti, ha detto che la legge porterà «dolori e difficoltà» per gli immigrati.

Soddisfatto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, secondo cui la legge «consentirà allo Stato di garantire meglio la sicurezza dei cittadini. È una legge fortemente voluta dal governo e dal presidente del Consiglio» ha detto il premier al termine del briefing tenutosi a Coppito sui lavori del G8.

«Ora ci saranno misure molto più efficaci, così potremo garantire meglio la sicurezza dei cittadini», ha concluso il Cavaliere a margine del G8.

Nel pomeriggio al senato è stata bagarre. Ma alla fine il ministro degli interni Maroni, presente in aula, si è detto «molto soddisfatto» per l’approvazione del ddl sicurezza.

Il provvedimento, ha spiegato il ministro, «conclude un lavoro iniziato un anno fa e che ha visto l’approvazione di diverse norme per il contrasto alla criminalità organizzata, all’immigrazione clandestina e per migliorare la sicurezza urbana». D’altro canto Maroni ha voluto sottolineare il «rammarico» per le «falsità» che sono circolate da parte dell’opposizione.

Per il leader del Pd Dario Franceschini invece “questo ddl ha per titolo la sicurezza ma in realtà accresce l’insicurezza: nessuna risorsa in più è destinata alle forze di polizia (che anzi vedono quotidianamente aggravarsi i problemi di strutture efficienti e di mezzi, di risorse per straordinari e nuove assunzioni) mentre passano provvedimenti sbagliati, inutili e dannosi».

Intanto sulla rivista di sinistra Micromega.net, un gruppo di intellettuali composto da Andrea Camilleri, Antonio Tabucchi, Dacia Maraini, Dario Fo, Franca Rame, Moni Ovadia, Maurizio Scaparro, Gianni Amelio, ha proposto e firmato un «Appello contro il ritorno delle leggi razziali in Europa».

L’Ue, ha assicurato il commissario Ue alla Giustizia Jacques Barrot ancora prima dell’approvazione della legge, continuerà a vigilare sul pacchetto sicurezza del governo italiano, assicurandosi che il testo approvato definitivamente in Senato rispetti le normative comunitarie sulla libera circolazione dei cittadini Ue.

Catastrofe nella notte, treno cisterna esplode alla stazione di Viareggio: 13 morti, mille evacuati

L'immane tragedia alla stazione di Viareggio VIAREGGIO -- Un'immane tragedia nella notte, a Viareggio, in Toscana. Un treno merci è deragliato ...

Multe da 1000 euro per chi getta mozziconi dall’auto

Giro di vite contro i comportamenti maleducati e pericolosi Giro di vite contro i comportamenti maleducati e l'oltraggio al decoro urbano. Lo ha stabilito, ...