iscrizionenewslettergif
Bergamo

Carabinieri sgominano banda di romeni che “razziava” i parchimetri

Di Redazione29 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Carabineri

Carabinieri

CENTRO CITTA’ — Una banda ben organizzata. Che aveva come obiettivo quello di “ripulire” i parchimetri del loro prezioso contenuto di monetine. I Carabinieri di Bergamo hanno arrestato due romene di 21 e 23 anni residenti in una stanza presa in affitto in via Broseta e denunciato a piede libero due complici.

Nella monolocale, i militari dell’Arma hanno trovato una pistola scacciacani, due sciabole e diversi sacchetti contenenti numerosissime monete. Le due arrestate sono state processate per direttissima per tentato furto.

Tutto è partito dalla segnalazione di un cittadino che nella notte di venerdì aveva visto due malviventi che scassinavano i parchimetri di via Madonna della neve. Avvisate le forze dell’Ordine, al loro arrivo la pattuglia dei Carabinieri aveva trovato solo le due romene che si aggiravano nella zona, mentre dei due uomini neanche l’ombra. Durante il controllo, dai cespugli sono saltati fuori cacciaviti e arnesi da scasso. La successiva perquisizione a casa delle due donne ha portato al ritrovamento dei possibili proventi di altri numerosi furti.

Ma non è tutto. Durante il processo che si è tenuto questa mattina, le due donne hanno dichiarato di essere solo il “palo” dei loro amici che “non abbiamo visto cosa stavano facendo ai parchimetri”. Le romene hanno patteggiato otto mesi di carcere, con pena sospesa. Denunciati a piede libero i due complici.

Rapina a Piazzale Alpini: arrestato 31enne di Stezzano

CENTRO CITTA' -- Rapina sabato pomeriggio in centro città. Un uomo di 47 anni che ...

Litiga col vicino e spara due colpi a salve: denunciato

CONCA FIORITA -- Hanno cominciato a discutere per questioni legate a rumori e per i soliti ...