iscrizionenewslettergif
Politica

A Ceci la carica di vicesindaco ma è battaglia nel Pdl

Di Redazione26 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianfranco Ceci con il microfono in mano, alla presentazione della candidatura di Franco Tentorio

Gianfranco Ceci con il microfono in mano, alla presentazione della candidatura di Franco Tentorio

BERGAMO — Le trattative, in un pomeriggio caldissimo non solo per la temperatura esterna, per ora hanno portato a un primo sbocco. Secondo quanto trapelato, l’ex presidente del Consiglio comunale Gianfranco Ceci del Pdl ha ottenuto la carica di vicesindaco a cui ambiva. Il ruolo di numero due dell’amministrazione dunque non andrà più all’avvocato Andrea Pezzotta, a cui probabilmente verrà assegnato solo un assessorato. 

E’ l’ultima notizia di una giornata convulsa sul fronte politico. Soprattutto sul versante del Comune. Tutto è cominciato con un gruppo di consiglieri del Popolo della libertà che, rivendicando un ruolo maggiore nel processo decisionale per la scelta dei componenti della giunta, avevano minacciato di voltare le spalle al sindaco alla prima seduta del Consiglio comunale. Una vera e propria fronda quella paventata, che sarebbe costata molto cara, in termini politici, a Tentorio. A capeggiare l’insurrezione Gianfranco Ceci disposto – da quanto trapelato – anche a rinunciare all’assessorato e a fare il semplice consigliere se non gli fosse stato assegnato l’incarico di vicesindaco.

Per tutto il pomeriggio sono continuate trattative febbrili per arrivare a un punto d’incontro fra quanto “imposto” dalla segreteria del Pdl e le richieste dei frondisti. Il peso numerico e politico di questi ultimi, d’altronde, è determinante nella maggioranza. Pertanto il sindaco e il coordinatore provinciale del Popolo della Libertà alla fine sono stati costretti a scendere a patti. Dopo ore di consultazioni, mentre in Provincia si acceleravano i tempi di presentazione della nuova Giunta per evitare pericolosi scossoni di rimbalzo, ecco un primo accordo: Ceci vicesindaco, e passo indietro di Pezzotta.

Ma la battaglia interna al Pdl non è finita. Questa sera, alle otto, i consiglieri frondisti che hanno sostenuto a spada tratta la causa di Ceci sono stati convocati nella sede di Forza Italia per un chiarimento politico e continuare la trattativa, in questa che ha tutti i contorni di una battaglia che mette in discussione la leadership del Pdl. 

Se in Provincia dunque i giochi sono fatti, sono ancora diversi i tasselli da sistemare nella giunta comunale. Fra cui l’arrivo di Marcello Moro che non è entrato in via Tasso e ora dovrà vedersela con il ciellino Lorenzi a Palazzo Frizzoni. Insomma, la prima volta di Tentorio sindaco è tutta in salita.

Wainer Preda

 

RELATED LINKS
Palafrizzoni: la Giunta così non va, consiglieri del Pdl verso la fronda

Palafrizzoni, la giunta così non va: consiglieri del Pdl verso la fronda

Palazzo Frizzoni, sede del Comune BERGAMO -- Non siamo ancora arrivati alla prima assemblea, fissata per il 1 luglio, ma ...

Palafrizzoni: le radici profonde della guerra dentro il Popolo delle libertà

Palazzo Frizzoni, dove si insedierà la nuova giunta comunale BERGAMO -- Dopo la giornata drammatica di ieri, che Bergamosera vi ha raccontato in diretta ...