iscrizionenewslettergif
Economia

Ascom propone “Bimbi a sbafo”: sconti al ristorante con tutta la famiglia

Di Redazione23 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una gustosa pizza margherita

Una gustosa pizza margherita

Ottima iniziativa promossa dal Gruppo ristoratori di Ascom con il supporto del coordinamento delle pizzerie, di Affari di Gola e di Fogalco. Per l’estate, fino al 10 settembre, in 51 locali bergamaschi – 8 in città e 43 in provincia – si potranno assaporare deliziosi menù a prezzi veramente vantaggiosi. Soprattutto per i bambini.

L’iniziativa “Bimbi a sbafo. Al ristorante come in famiglia” nasce nell’ambito della campagna di promozione della ristorazione “La casa fuori casa” ideata da Fipe, la Federazione italiana dei pubblici esercizi, con il patrocinio e il sostegno dell’Assessorato al Commercio Fiere e Mercati della Regione Lombardia.

Vista la crisi e le condizioni economiche non troppo felici di numerose famiglie, ecco una bella proposta per permettere comunque a tutti, anche alle famiglie più numerose, di godersi un’uscita al ristorante. La Ascom propone, nei 51 locali aderenti all’iniziativa, menù davvero molto vantaggiosi.

Il primo bambino al tavolo mangia gratis e dal secondo figlio il costo del menù è di 7 euro. Il menù bambino, fino a 12 anni, prevede un primo o un secondo o una pizza, e dessert e bibita inclusi. Tante le opzioni: menù di terra, menù di mare e menù pizza. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e di certo nessuno rimarrà scontento. Per i grandi, il menù ristorante il prezzo varia da 13 ai 50 euro, compreso di tre portate, acqua e caffè, mentre per il menù pizza il costo va dai 10 ai 15 euro, bibita, dessert e caffè inclusi.

Sindacati: il caso Eurogravure diventa nazionale

Una rotativa La vertenza della Eurogravure di Treviglio travalica i confini bergamaschi e arriva fino a Roma. ...

Più formazione e nuove imprese: la Valseriana prova a cambiar pelle

La Scame, una delle grandi aziende della Valseriana ALBINO -- Per cercare di uscire dalla crisi in Valseriana non resta che unire le ...