iscrizionenewslettergif
Politica

Arcene volta le spalle alla Lega: battuto il segretario Invernizzi

Di Redazione23 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Umberto Bossi

Umberto Bossi

ARCENE — Conteggi, riconteggi, poi il verdetto: dopo il pareggio al primo turno (1.492 voti per entrambi i candidati) la Lega perde l’Amministrazione comunale di Arcene per una manciata di voti.

Giuseppe Foresti, candidato della lista “Insieme per Arcene” ed ex assessore ai lavori pubblici batte per soli 17 voti niente meno che il segretario provinciale leghista Cristian Invernizzi, candidato alla carica di primo cittadino e sostenuto anche dal Pdl.

In casa dei lumbard c’è amarezza per la clamorosa sconfitta. Ad Arcene ha votato il 77,6 per cento degli aventi diritto, contro l’84,3 del primo turno. Un calo significativo ma insufficiente a dare un alibi alla corazzata leghista.

La vittoria di stretta – anzi strettissima misura di Foresti – è stata in forse fino all’ultimo. Il Carroccio infatti subito dopo lo scrutinio ha chiesto il riconteggio e una verifica delle schede contestate. C’erano 16 voti della Lega dichiarati nulli perché gli elettori, oltre a tracciare la croce sul simbolo, avevano indicato anche una preferenza.

Probabilmente, in caso di ricorso, i voti sarebbero stati attribuiti ai lumbard. Tuttavia non sarebbero bastati. Il centrodestra avrebbe perso di un voto, più un altro contestato ma attribuibile alla lista avversaria e dichiarato nullo durante lo scrutinio.

Ballottaggi: colpaccio del centrosinistra ad Albino, il centrodestra vince a Romano

Il nuovo sindaco di Albino Luca Carrara ALBINO -- Questa proprio non se l'aspettavano. Il centrodestra, dato per favoritissima dopo l'ultima tornata ...

Scuola: nuove sezioni a Cologno, interrogazione parlamentare della Lega

Il parlamentare della Lega Giacomo Stucchi ROMA -- Risolvere la situazione in cui versa la scuola di Cologno al Serio e ...