iscrizionenewslettergif
Politica

Toto-assessori, si tratta ad oltranza: spunta l’opzione Jannone

Di Redazione16 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
In Parlamento, Giorgio Jannone a consulto con l'altro bergamasco Gregorio Fontana (in piedi)

In Parlamento, Giorgio Jannone a consulto con l'altro bergamasco Gregorio Fontana (in piedi)

BERGAMO — Sono giorni caldi – e non solo per il meteo -, per il coordinatore provinciale del Popolo delle Libertà Carlo Saffioti, che insieme agli esponenti di vertice del Centrodestra sta cercando di far quadrare il cerchio della giunta provinciale e di quella comunale, in accordo con il nuovo presidente della Provincia Ettore Pirovano e il neosindaco di Bergamo Franco Tentorio.

La composizione delle squadre sembra essersi arenata su un nuovo, inatteso scoglio: la possibile discesa in campo di un pezzo da novanta. Secondo quanto si racconta nei corridoi del potere, il deputato Giorgio Jannone, commercialista e membro della Commissione Finanze della Camera, potrebbe avere anche un ruolo locale, degno della sua caratura. Sfumata l’ipotesi del Comune, dove il più autorevole ruolo tecnico-amministrativo sembrerebbe essere esclusivo appannaggio del commercialista Maurizio Vicentini (molto vicino a Tentorio), per Jannone potrebbero aprirsi le porte della Provincia. Si parla di un possibile assessorato al Bilancio.

Si tratta ovviamente d’indiscrezioni in attesa di conferma. Così come in attesa di conferma sono le voci che vorrebbero un ruolo importante, in via di definizione, in Comune anche per il braccio destro di Tentorio, Fabrizio Fabrizi.

Su queste due ipotesi, Jannone e Fabrizi, abbiamo chiesto un parere all’ex deputato Gianantonio Arnolndi che conosce bene entrambi. “Mi sembrano ottime scelte – ha commentato l’ex segretario provinciale di Forza Italia – conosco entrambi da molto tempo. Con Jannone ho lavorato spesso fuori e dentro il Parlamento. Fabrizi invece è stato uno dei consiglieri della Bas con l’Amministrazione Veneziani inventata dal sottoscritto. Ribadisco, mi sembrano scelte azzeccate”.

Sempre che vadano in porto. In via Tasso, intanto, voci insistenti attribuiscono un ruolo importante (la vicepresindenza della Provincia?) all’inaffondabile Giuliano Capetti, socialista di vecchia data, già ex vicepresidente della Provincia dal 1990 al 1995, e assessore con l’Amministrazione Bettoni. In discesa invece le quotazioni degli uomini del gruppo azzurro dell’ex segretario provinciale di Forza Italia Marco Pagnoncelli. Tolto ovviamente Marcello Moro, papabile assessore, però ciellino e molto vicino alla Compagnia delle Opere.

Dal raduno della Lega 80mila voti in meno al referendum

Umberto Bossi arringa il popolo leghista PONTIDA -- Votate per i ballottaggi ma non per il referendum. E' questo il messaggio ...

Daniele Belotti (Lega Nord): intitoleremo il nuovo stadio ai Bortolotti

Il vecchio stadio comunale "Atleti Azzurri d'Italia" BERGAMO -- Fu uno dei promotori dell’iniziativa che aveva come obiettivo l’intitolazione dello stadio “Atleti ...