iscrizionenewslettergif
Sebino

Rullo compressore incustodito travolge operaio

Di Redazione16 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un rullo compressore stradale simile a quello lasciato incustodito

Un rullo compressore stradale simile a quello lasciato incustodito

PARZANICA — Secondo grave incidete sul lavoro nel giro di due giorni in Bergamasca. Stavolta la cattiva sorte è toccata a un operaio di 35 anni di Villongo, urtato da un rullo compressore durante i lavori d’asfaltatura di una strada a Parzanica, sulle montagne che circondano il lago d’Iseo.

L’incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno. Stando alla ricostruzione, un rullo compressore lasciato inspiegabilmente incustodito lungo la strada leggermente in discesa che conduce alla località Lot, si è mosso ed è scivolato lungo la carreggiata in cui era stato parcheggiato, finendo nella scarpata.

Nella sua corsa all’indietro, il pesante mezzo ha urtato l’operaio, ferendolo in maniera grave.

Subito soccorso dai compagni, l’uomo è stato trasportato d’urgenza agli Ospedali Riuniti di Bergamo grazie ad un elicottero del 118. Mentre sul posto arrivavano i Carabinieri di Tavernola per aprire un’indagine.

L’operaio è ricoverato in gravi condizioni. La prognosi è riservata.

Colpito alla testa da un palo di ferro, muore operaio di Pisogne

Ennesima disgrazia sul lavoro in Bergamasca COSTA VOLPINO -- Terribile incidente sul lavoro ieri sera a Costa Volpino. Un operaio è ...

Operaio muore schiacciato da tubi di ferro

L'interno dell'autoambulanza, ma per il poveretto non c'è stato nulla da fare SOVERE -- Ennesimo incidente sul lavoro che si conclude in maniera tragica. Questa mattina, intorno ...