iscrizionenewslettergif
Bergamo Economia

La Coldiretti in piazza per difendere il latte bergamasco

Di Redazione12 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gran parte del latte che arriva in provincia viene dall'estero. La Coldiretti invita a comprare bergamasco

Gran parte del latte che arriva in provincia viene dall'estero. La Coldiretti invita a comprare bergamasco

CENTRO CITTA’ — La Coldiretti scende in piazza per difendere il latte bergamasco dall’assalto dei prodotti stranieri. Questa mattina gli allevatori hanno insediato un gazebo in Piazza Pontida e nel pomeriggio ne metteranno uno anche a Piazzale degli alpini. Da qui chiederanno firme per una petizione a sostegno del nostro latte.

Secondo i dati diffusi dagli allevatori, in provincia di Bergamo, nei primi 4 mesi dell’anno, sono stati importate dall’Europa dell’Est 1.500 tonnellate di formaggi e cagliate, 1.600 tonnellate di latte e 900 tonnellate di crema di burro. Un’enormità. Quando in realtà queste produzioni potrebbero essere fatte benissimo in Bergamasca.

Ma il problema è che un litro di latte fresco bergamasco viene pagato al produttore solo 0,30 euro al litro. E le stalle, a queste condizioni, sono costrette a chiudere.

Per questo Coldiretti Bergamo chiede un’etichetta che identifichi l’origine dei prodotti agroalimentari. E soprattutto che sugli scaffali dei supermercati vengano tenuti separati prodotti italiani da quelli importati.

Le firme raccolte verranno inviate ai centri della grande distribuzione, presenti in provincia di Bergamo. E voi cosa ne pensate?

Studenti, battaglia di fine anno: Sarpi ricoperto di uova

L'austera facciata del Liceo Sarpi CITTA' ALTA -- E' diventata una tradizione a metà strada fra la goliardia e il ...

Visite mediche fiscali in aumento: crescono le spese per l’Asl di Bergamo

medicina Se con il decreto antifannulloni del ministro Brunetta da un lato è diminuito il numero ...