iscrizionenewslettergif
Università

Laurea honoris causa ad Antonio Percassi

Di Redazione9 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Percassi con il pilota Kimi Rakkonen all'inaugurazione del Ferrari Store di Londra

Antonio Percassi con il pilota Kimi Rakkonen all'inaugurazione del Ferrari Store di Londra

E’ uno degli imprenditori più in vista della Bergamasca, con attività che vanno dall’edilizia residenziale all’editoria, dall’abbigliamento alle autostrade, passando per lo shopping, lo sport e le grandi opere come l’Orio Center. Antonio Percassi riceverà una laurea honoris causa in Ingegneria edile dall’Università di Bergamo.

Nei giorni scorsi il ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che fa capo a Maria Stella Gelmini, ha dato il via libera alla proposta avanzata dalla Facoltà d’Ingegneria bergamasca. “La laurea ad honorem – ha sottolineato il rettore dell’Università Alberto Castolid – è un riconoscimento che premia una tra le personalità che maggiormente hanno operato per la crescita del territorio”.

“Percassi – continua il rettore – oltre alle diverse conoscenze tipiche dellíingegneria edile, ha dimostrato capacità eccellenti proprio nella ricerca dellíinnovazione che ha riguardato non solo il profilo progettuale e costruttivo delle sue realizzazioni, ma anche la modalit‡ del loro inserimento nel contesto sociale e ambientale, trasformando gli spazi ed i luoghi interpretando la sfida della modernità”.

La cerimonia di consegna della laurea si terrà a settembre, in occasione delle celebrazioni del quarantennale della fondazione dell’ateneo.

Sul Corriere guida ai test d’ammissione

scrivere C'è chi ha già scelto, c'è chi deve ancora pensarci. Ma sono tanti i giovani ...

Università, rettore: una poltrona per tre. Anzi, per quattro

Da sinistra Maria Ida Bertocchi, il direttore amministrativo Giuseppe Giovanelli, il rettore Alberto Castoldi, Stefano Paleari e Maurizio Gotti Sorpresa: i candidati a rettore dell'Università di Bergamo non sono più tre bensì quattro. Alle ...