iscrizionenewslettergif
Salute

Test del sangue per conoscere l’aggressività dei tumori

Di Redazione8 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

sangueDa oggi un semplice test del sangue permetterà di conoscere l’aggressività di un tumore, stabilita in base al numero di cellule malate presenti. E’ quanto verrà presentato oggi allo “Ieo day 2009”, promosso dall’Istituto europeo di oncologia milanese (Ieo), guidato da Umberto Veronesi.

L’Istituto fondato da Veronesi celebra quest’anno 15 anni di attività. All’incontro di oggi, lunedì 8 giugno, interverranno il viceministro Ferruccio Fazio, il governatore Roberto Formigoni, l’Assessore regionale alla sanità Luigi Bersani, l’Assessore alla salute del Comune Landi di Chiavenna, il presidente dello Ieo Carlo Buora e l’amministratore delegato Carlo Ciani.

E protagonista allo “Ieo day” sarà proprio l’innovativo test del sangue che permette di conoscere l’aggressività dei tumori. La macchina, messa a punto qualche anno fa negli Stati Uniti, preleva un campione di sangue dal paziente e, in circa tre ore e mezza, seleziona le cellule tumorali da esaminare successivamente al microscopio a fluorescenza. Da qui si vede se sono tumorali, quante sono e se sono vive o morte.

“La rilevazione della presenza delle cellule tumorali circolanti nel sangue — spiega la direttrice della Medicina di laboratorio, Maria Teresa Sandri — permette una valutazione della prognosi del tumore e offre una fotografia dello stato della malattia, permettendo all’oncologo una gestione terapeutica più mirata ed efficace”.

Per ora l’esame del sangue per conoscere l’aggressività del tumore è entrato a far parte della routine clinica solo negli Stati Uniti. In Italia la macchina è presente a Padova, Prato, Brescia e Napoli.

Cancro: nuove speranze da un farmaco anti-diabete

Nuovi passi in avanti nella cura del cancro grazie alle ricerca scientifica I metodi per la cura del diabete potrebbero essere d'aiuto anche per contrastrare il cancro. ...

Riuniti: Valentino Conter sarà il nuovo primario di pediatria

Gli Ospedali Riuniti di BergamoSarà Valentino Conter il nuovo primario di pediatria degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Dal 16 ...