iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Perde la testa e si scaglia con una lancia contro i Carabinieri: arrestato

Di Redazione8 giugno 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Serata movimentata (come sempre) per i Carabinieri

Serata movimentata (come sempre) per i Carabinieri

TORRE BOLDONE — Dopo una violenta lite con madre e fratello ha perso la testa. E quando a casa sua sono arrivati i Carabinieri per riportare la calma ha perso le staffe. Prima è scappato, poi ha fatto scappare i cavalli da un maneggio, e infine ha preso una lancia e ha cercato di colpire i militari. Alla fine è stato immobilizzato e portato in carcere.

E’ accaduto fra sabato sera e domenica a Torre Boldone. Protagonista dell’assurda vicenda, un operaio di 44 anni, originario del posto Dopo il litigio che ha provocato l’arrivo dei Carabinieri l’uomo è scappato lungo la strada ed è entrato in un maneggio poco distante dalla sua abitazioni, cercando di far perdere le sue tracce.

I militari dell’Arma lo hanno rincorso. Per creare confusione e darsi alla macchia, il fuggitivo ha liberato i cavalli del maneggio, ma i Carabinieri non hanno mollato. Come se si trattasse di un film poliziesco, vistosi braccato, l’operaio ha impugnato una lancia di legno e cercato di colpire i militari. Senza fortuna. I Carabinieri lo hanno immobilizzato, disarmato e condotto in carcere.

Pesantissimi gli addebiti a cui ora dovrà rispondere: tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Schianto alla rotonda Esselunga: muore tunisino

ambulanza CURNO -- Nuova tragedia, la scorsa notte all'una e trenta, alla rotonda dell'Esselunga di Curno. ...

Guasto sulla nuova tratta del tram: convoglio bloccato a Pradalunga

Sfortunato esordio per la nuova tratta del tram ALBINO -- E' stato un imprevisto, un calo di tensione improvviso sulla linea, a guastare ...