iscrizionenewslettergif
Università

Lo storico dell’arte Jean Clair in Università

Di Redazione19 maggio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

clairL’appuntamento è di quelli di prestigio. Giovedì 21 maggio, alle 15, in aula 1 della sede di via Salvecchio, arriva uno dei personaggi più importanti del nostro periodo: il critico d’arte Jean Clair che terrà una conferenza dal titolo “La figura del gigante nell’arte del XX secolo”.

L’iniziativa è proposta dalla Scuola di dottorato in Scienze letterarie dell’Università degli studi di Bergamo. Accademico di Francia dal 2008, eletto fra gli “Immortali”, Jean Clair è uno degli storici dell’arte più famosi al mondo.

Alle sue spalle ha una carriera formidabile. Assistente conservatore negli anni Sessanta presso i Musèes de France, diviene Conservatore del Musèe National d’art moderne (1970-1980) e del gabinetto di arti grafiche del Centre Pompidou (1980-1989).

Nel 1989 è nominato direttore del Musèe Picasso di Parigi, carica che ricopre fino al 2005, e diviene Conservatore generale del patrimonio artistico.

Professore di storia dell’arte presso il Louvre e fondatore dei Cahiers del Musèe national d’art moderne, è stato curatore di numerose mostre, tutte di grande rilievo, dalla Biennale di Venezia del Centenario del 1989 e una serie infinita di altre manifestazioni.

Ha pubblicato diverse monografie su Balthus, Pierre Bonnard, Marcel Duchamp, Pablo Picasso e collabora a svariate riviste, tra cui La Revue de l’Art, La Nouvelle Revue Francaise, La Nouvelle Revue de Psychanalyse, Le Dbat, Nuovi Argomenti, Giornale dell’arte.

Numerosissime le sue numerosissime pubblicazioni sull’arte e l’estetica. Fra cui le celeberrime: Considrations sur l’Ètat des Beaux- Arts (Gallimard, 1983, trad. it. Critica della modernità, Allemandi, 1984), Mèduse, Contribution a une anthropologie des arts du visuel (Gallimard, 1992, trad. it. Medusa, Leonardo, 1992), …loge du visible, Fondements imaginaires de la Science (Gallimard, 1996), La Responsabilité de l’artiste (Gallimard, 1997, trad. it. La responsabilità dell’artista, Allemandi, 1998), Court traitè des sensations (Gallimard, 2002, trad. it. Breve trattato delle sensazioni, Diabasis, 2008), Du surrèalisme considèrè dans ses rapports au totalitarisme et aux tables tournantes (Mille et Une Nuits, 2003, trad. it. Processo al surrealismo, Fazi, 2007), Journal atrabilaire (Gallimard, 2006), Malaise dans les musÈes (Flammarion, 2007, trad. it. La crisi dei musei, Skira 2008), Autoportrait au visage absent (Gallimard, 2008).

AAA docenti cercasi a Giurisprudenza

Difficile trovare il bilanciamento fra studenti e docenti a Giurisprudenza E' stata una delle novità degli ultimi anni per l'Università di Bergamo. Parliamo della facoltà ...

Salta l’incontro con Jean Clair

L'accademico di Francia Jean Clair Saltato all'ultimo momento per un malore del protagonista. L’Università degli studi di Bergamo ha comunicato ...