iscrizionenewslettergif
Sebino

Cadavere nel Lago d’Iseo: è il disperso del motoscafo

Di Redazione15 maggio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il motoscafo all'origine della tragedia

Il motoscafo all'origine della tragedia

SARNICO — Stavano pattugliando il Lago d’Iseo per un controllo di routine gli uomimi del gruppo di soccorso del Sebino quando all’improvviso, in un canneto , hanno scorto un copro senza vita: era quello di Joselito Corti.

L’uomo, ricorderete, era scomparso il 9 aprile scorso durante un incidente sul lago, sbalzato da un potente motoscafo offshore, un «Cigarette Vice 30», mentre lo stava provando, al largo del paese di Clusane.

Per oltre un mese di lui si erano perse le tracce. Stamattina, intorno alle 9.30, il corpo senza vita è riaffiorato dalle acque. Si trovata fra i canneti, a una ventina di metri dalla riva, nel tratto di lago di fronte all’Hotel Cocca di Sarnico.

Sul posto sono subito arrivati i carabinieri di Sarnico e Iseo con una motovedetta e i sub di Iseo. Il corpo è stato recuperato intorno alle 11.45, Mezz’ora dopo l’identificazione della vittima. Si trattava proprio di Joselito Corti che è stato trasferito nella camera mortuaria dell’osepdale di Sarnico.

Vince un milione di euro al “gratta e vinci”

Il tagliando del megamiliardario ha premiato un bergamasco CASTELLI CALEPIO -- Per tre italiani su quattro è il sogno di una vita: vincere ...

Schianto in auto nella notte: muore campione di motociclismo

Una bella immagine di Fausto Duci (courtesy www.alanmckeeman.com) PIANICO -- Drammatico incidente ieri notte sulla Statale 42 per il Tonale, all'altezza di Pianico. ...